Benevento, contratti dipendenti: la Uil scrive al Comune

0 610

Benevento, 14 maggio 2018. – Il segretario responsabile della Uil Federazione Poteri Locali di Benevento, Antonio Pagliuca, comunica che ha inviato al presidente della delegazione trattante del comune di Benevento, Maria Carmina Cotugno, ai dirigenti Alessandro Verdicchio, Andrea Lanzalone, Maurizio Perlingieri e Vincenzo Catalano, al sindaco Clemente Mastella e al consigliere delegato ai problemi del personale Nanni Russo la seguente comunicazione:

“Gentili Signori,

tutti i soggetti in campo si sono dilettati da sei anni a questa parte a parlare (a vanvera) di contratto collettivo decentrato integrativo per i lavoratori del comune di Benevento, senza mai avere il coraggio di chiudere la trattativa! Un romanzo senza fine, una commedia impossibile da digerire, mentre i lavoratori si lamentano – e a ragione – che gli incentivi sono bloccati, che non vi sono valutazioni sull’apporto singolo e di gruppo, che non vi è sviluppo di carriera (progressioni economiche orizzontali bloccate dal 2008!). E’ venuta perciò l’ora che questo contratto venga stipulato senza ulteriori scuse, senza infingimenti, senza demagogie. Ci attendiamo, pertanto, un impegno concreto proprio da Voi che siete gli attori della parte pubblica che deve guidare la trattativa, e portarla a termine sin dalla prossima riunione. Per quanto riguarda la richiesta del segretario generale di autorizzare il servizio in turnazione per i messi comunali, essa appare davvero incredibile e irricevibile, per la semplice ragione che il nuovo accordo dovrà evitare lo sperpero di risorse per sostenere indennità improduttive. E questa è semplicemente la prima, per non parlare della reperibilità inutile! Si convochi la delegazione trattante e si sottoscriva l’ipotesi d’accordo, da inviare prima all’esame del Collegio dei revisori dei conti, e poi alla Giunta comunale per l’autorizzazione alla stipula del contratto definitivo. Restiamo in attesa di urgenti assicurazioni al riguardo”.

Il documento è condiviso da Rsu Giampiero Catillo, Nicola Quarantiello e Fioravante Bosco, componenti della Rappresentanza sindacale unitaria, da poco rieletta.

“Non si può più consentire – dichiara Antonio Pagliuca– questo comportamento dilatorio e inconcludente da parte dei soggetti in campo. Firmare una volta all’anno l’accordo economico sulla ripartizione delle risorse decentrate è un atto dovuto, previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro. Senza tale adempimento – continua Pagliuca– non può essere erogata alcuna indennità al personale, che però non è responsabile delle omissioni del segretario generale, dei dirigenti e degli altri rappresentanti sindacali. La Uil Fpl è pronta, come sempre, ad assolvere al suo mandato conferito dai lavoratori, e cioè, in primis, di sottoscrivere accordi nel loro esclusivo interesse.  Chi si è ritagliato il mestiere di signornò – conclude il sindacalista-, e lo pone in essere da oltre seianni a questa parte, farebbe bene a cambiare attività!”.

Ufficio stampa Uil Benevento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.