Le Vie dell’Eremo si presenta alla città: “Un festival dal basso per valorizzare le bellezze dei borghi”

La kermesse con il tema “Storie” in programma a San Vitaliano dal 7 al 10 giugno

0 353

CASERTA – Un festival per raccontare Storie che meritano di essere narrate e per valorizzare la magia dell’Eremo di San Vitaliano di Casola di Caserta. Stamattina, all’interno della Sala Giunta del Comune di Caserta, è stata presentata la sesta edizione del festival “Le Vie dell’Eremo – Storie Fest”, in programma dal 7 al 10 giugno all’Eremo di San Vitaliano.

“Il tema scelto per questa sesta edizione – ha spiegato il direttore artistico Pierluigi Tortora – è “Storie”. Storie che è sempre più difficile ascoltare, bisogna avere la pazienza di farlo. Storie per stare al passo con i tempi che viviamo e che racconteremo nei quattro giorni all’Eremo per non parlarci addosso. Si parlerà di atleti, di disabilità, di Maria di Nazareth, di integrazione con l’esibizione di Marzouk Mejry, la storia di Polifemo, quelle della tradizione con Ai vis lo lop – lo rainard – la levre. Infine il premio Eremo che quest’anno andrà a Gianni Gugliotta. L’ingresso a tutti gli eventi del festival è completamente gratuito”.

Un vero e proprio miracolo, insomma, quello di “un festival che si regge con il contributo di amici che ci tengono ad essere presenti – ha commentato il parroco dell’Eremo di San Vitaliano don Valentino Picazio – Un invito a valorizzare l’Eremo ed investire nei beni oltre la Reggia di Caserta. Abbiamo la possibilità di farlo e ciascuno con il proprio contributo può fare qualcosa per la città. Il mio sogno – prosegue don Valentino – è la realizzazione di un centro sportivo all’Eremo che rappresenta il tutto nel particolare, un luogo che rispecchia un’intera comunità. Le istiruzioni ci siano vicino”.

Ed immediata è arrivata la risposta del sindaco Carlo Marino che ha annunciato la sua presenza alla serata di apertura di giovedì e la partecipazione dell’amministrazione a tutte le serate dell’iniziativa. “Le comunità si fanno partendo dalla riscoperta della storia – ha dichiarato il primo cittadino – Non basta un sistema che si basa solo sull’importanza di un monumento come la Reggia ma bisogna diventare attrattivi partendo dalla valorizzazione dei borghi. C’è un turismo a vocazione religiosa che deve essere intercettato ed è nostra intenzione partecipare ai bandi, come quello per i Santuari, indetti dalla Regione. Solo l’amministrazione in tal senso non può farcela ma deve accompagnare chi come voi fa qualcosa per il territorio e la sua riscoperta. Lo sforzo è che piccoli e grandi eventi vadano di pari passo per mettere in piedi un vero e proprio sistema Reggia”.

Nel corso della conferenza stampa in Comune, infine, è stata ribadita più volte la necessità di manifestazioni come “Le Vie dell’Eremo” che nel corso degli anni sta riuscendo a mantenere viva questa tradizione. Ma per farlo “c’è stato un grande sforzo – ha spiegato Remigia Luana Cavazzuti – Perchè sposare grandi eventi è semplice mentre farlo per manifestazioni come la nostra ci vuole gran coraggio. Per questo ringraziamo gli sponsor Fiat Amica, FidItalia, l’Ensi, l’associazione Alto Casertano, la Camera di Commercio che parteciperà con Coldiretti, l’associazione Caserta Antica (protagonista della suggestiva passeggiata sulle vie dell’Eremo di domenica mattina nda) ed il professore Enzo De Lucia. Grazie a loro è possibile ribadire un orgoglio casertano che parte dal basso”.

A chiudere i lavori è stato il consigliere delegato per Casola e Pozzovetere Mimmo Maietta che ha sinceramente ringraziato don Valentino per gli sforzi profusi in questi anni all’Eremo di San Vitaliano. “La sua storia lascerà un segno indelebile nella nostra comunità. A voi il merito di aver storicizzato un evento che da piccolo progetto è diventato un appuntamento molto sentito. Noi come amministrazione faremo la nostra parte”.

 

ECCO IL PROGRAMMA COMPLETO DEL FESTIVAL

Giovedì 7 Giugno

– Ore 20 – “Rivincita” di Benedetta Bellucci con la partecipazione di Gianfranco Paglia.

– Ore 21 – “L’Altro Mare” con Domenico Iannaccone da “I dieci comandamenti”.

Venerdì 8 giugno

– Ore 20,30 – “L’infinita poesia di Maria di Nazareth”, raccontato da Marilena Lucente.

– Ore 21,30 – “Darbouka forever”, Marzouk Mejry in concerto.

Sabato 9 Giugno

– Ore 20,30 – “Polifemo”, con Gabriele Tinari e Stefano Di Matteo

– Ore 21,30 – “Ai vis lo lop – lo rainard – la Levre”, concerto con Alessandro De Carolis, Carmine Scialla e Antonio Anastasia.

Domenica 10 Giugno

– Ore 07 – “In Cammino verso l’Eremo”, libera camminata verso l’Eremo di San Vitaliano.

– Ore 20,30 – “Premio Eremo” a Gianni Gugliotta

– Ore 21,30 – “Ballata Marina”, con Roberto Caruso, Cristina Minoja e Daniele Pinato.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.