Il coordinatore di Casapulla Domani attacca Campania Libera e chi ha provocato la caduta dell’amministrazione

0 439

CASAPULLA (CASERTA) – Dopo la scelta di Michele Sarogni di respingere l’invito di Campania  Libera ad un pubblico confronto, scende in campo Antonio Di Giovanni che  approva incondizionatamente l’operato dell’ex sindaco. Il coordinatore di Casapulla Domani ritiene alquanto inutile, se non dannoso, un ulteriore  dibattito su quanto successo negli ultimi tempi nella politica  cittadina. “I casapullesi vogliono esclusivamente un’amministrazione concreta e attiva – sostiene Di Giovanni – proprio quella che è stata bruscamente interrotta da coloro i quali hanno votato in consiglio comunale il NO al bilancio. Senza parlare dei loro complici che con dimissioni, mancate surroghe e altri giochi di potere hanno agevolato il complotto. Ora chiedono un confronto, ma su cosa? Che altro potrebbero aggiungere a loro giustificazione dopo aver negato alla  città la più elementare forma di democrazia? E cosa potrebbero chiedere,  in questo momento, ad un sindaco non più nell’esercizio della sua  funzione per loro esclusiva volontà? Giorno dopo giorno questi individui  hanno rincorso solo la loro bramosia di potere, ostacolando negli ultimi  due anni qualsiasi azione dell’esecutivo. Su cosa dovremmo confrontarci?”  “Casapulla Domani prosegue per la sua strada – continua Di Giovanni – e va avanti, con la coerenza e il coraggio di chi non è mai sceso a compromessi (e non lo farà certo adesso). Preferiamo confrontarci con la gente e parlare di idee, piuttosto che perderci nei politicismi. Mentre loro sono impegnati esclusivamente in inutili chiacchiere, noi stiamo già lavorando al prossimo programma. Il gruppo è più forte di prima e più che mai intenzionato a chiedere nuovamente la fiducia degli elettori per proseguire il percorso intrapreso”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.