A Recale, la “Miriam Mafai” di Luberto riapre la biblioteca comunale

0 445

 

RECALE (CASERTA). «Leggere è illuminare la nostra mente». Riapre, a Recale, la biblioteca comunale. L’inaugurazione della nuova sede, sempre all’interno del Municipio, in piazza Domenico Vestini, è attesa il 9 giugno, alle 19. All’evento saranno presenti, tra gli altri, il sindaco Raffaele Porfidia e la consigliera, con delegata alla Cultura, Gemma Argenziano. Per l’occasione, Lidia Luberto presenterà il suo ultimo libro, edito da Ferltrinelli, “Miriam Mafai”. La scrittrice sarà accompagnata da Francesco Parto, al sax, e da Salvatore D’Anna, alla tromba. Luberto, nata a Carinola, vive a Caserta. Docente di Lettere, come giornalista ha collaborato con riviste, emittenti locali e periodici; ha firmato per i quotidiani “Il Giornale di Napoli”, “Il Roma”, “Il Corriere del Mezzogiorno”, per i quali si è occupata di temi di carattere sociale e culturale, di problemi legati alla tutela dei beni artistici e architettonici, nonché di questioni relative alla condizione femminile. Attualmente, collabora con il quotidiano “Il Mattino”. È co-fondatrice e animatrice del Premio giornalistico nazionale “Matilde Serao”. Il libro è un tributo a Mafai, giornalista a tutto tondo, donna della politica, delle istituzioni e al tempo stesso della libertà. L’opera è inserita in “Italiane”, una collana dedicata all’universo femminile italiano, per conoscere e scoprire le donne che nei secoli hanno fatto grande l’Italia, ciascuna per la sua parte, ciascuna con una parte. Il brindisi inaugurale sarà offerto dall’Old Shool Café.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.