Scoperti 25 lavoratori in nero e 3 soggetti che indebitamente percepivano la disoccupazione

0 444

La Guardia di Finanza rende noti i risultati di servizio ottenuti nei primi 5 mesidell’anno, nell’area del “Tricolle”.

I finanzieri della Compagnia di Ariano Irpino, in collaborazione con ilpersonale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Avellino, hanno eseguito numerosi controlli nei confronti di attività operanti prevalentemente nel settore della ristorazione, procedendo secondo specifiche analisi di rischio maturate nel corso degli anni.

Su un totale di 13 attività commerciali controllate, sono stati riscontrati ben 25lavoratori “in nero”, constatate 21 assunzioni irregolari (infedele registrazione sul libro unico del lavoro) e inoltrate 6 proposte disospensione dell’attività commerciale. Inoltre, 3 soggetti sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per truffa ai danni dello Stato, in quanto,pur essendo beneficiari dell’indennità di disoccupazione, di fatto eranoimpiegati in attività lavorativa retribuita.

Ai datori di lavoro sono state contestate le sanzioni previste in materia diirregolarità contributiva (tra cui la la cd. “maxisanzione”), per totali oltre100.000 euro.

L’attività di servizio che proseguirà anche nei mesi estivi, conferma e rinnoval’impegno delle Fiamme Gialle irpine a tutela dei diritti e della sicurezza dei lavoratori e concorre alla divulgazione sociale della cultura della legalità economico-finanziaria, volta alla tutela dell’economia sana preservandoladalla concorrenza sleale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.