UniSannio e UniSalerno: al via il workshop Italia-Cina

0 421

Dal 18 al 20 giugno 2018 si svolgerà, presso le Università di Salerno e del Sannio il “Fourth soft computing days: a bilateral China-Italy workshop”. Il workshop rappresenta un appuntamento annuale che si svolge alternativamente in Italia e in Cina. Nell’ottobre 2017 si è svolta l’ultima edizione, tenutasi presso la prestigiosa Università Beihang a Pechino, con la partecipazione di una delegazione di ricercatori dell’Università del Sannio e di Salerno. Il tema centrale è costituito dai metodi del soft computing, con attenzione agli strumenti logici, matematici e informatici che fanno da supporto, nonché alle molteplici applicazioni che si possono ottenere.

Le tecniche di soft computing si prefiggono di valutare, decidere, controllare e calcolare in un ambito impreciso e vago emulando e utilizzando la capacità degli esseri umani di eseguire le suddette attività sulla base della loro esperienza.

Il soft computing si prefigge lo scopo di adattarsi alla pervasiva imprecisione del mondo reale. Il suo principio guida può così esprimersi: sfruttare la tolleranza per l’imprecisione, l’incertezza e le verità parziali in modo da ottenere trattabilità, robustezza e soluzioni a basso costo. Nei prossimi anni, il soft computing è probabilmente destinato a giocare un ruolo sempre più rilevante nella concezione e progettazione di sistemi il cui MIQ (Quoziente Intellettivo di Macchina) sia di gran lunga più alto di quello dei sistemi convenzionali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.