Casapulla (Caserta), l’ex primo cittadino Sarogni si prepara a scendere nuovamente in campo

0 472

Esaurito il periodo di riflessione apertosi dopo la caduta del sindaco Michele Sarogni, il gruppo di Casapulla Domani è già alle prese con le strategie da mettere in campo sin da subito per preparare la lunga campagna elettorale che porterà alle amministrative del 2019, appuntamento che comunque era in agenda ma che si presenta con una geografia molto mutata rispetto alla precedente consultazione. A scandire i tempi è il coordinatore del movimento, Antonio Di Giovanni. “Abbiamo preferito abbandonare già da tempo sterili e inutili polemiche o parole di rammarico per quello che è successo. Non vogliamo tornare su argomenti che non interessano ai cittadini, a differenza di quanti continuano solo a blaterare accusando pretestuosamente l’avversario politico di aver compiuto chissà quali nefandezze, senza considerare che lo scempio più grosso è stato quello di aver privato di una amministrazione una comunità che – lentamente, ma progressivamente – stava uscendo da una situazione critica. Noi vogliamo parlare direttamente ai cittadini ed è per questo che, sin dalla settimana prossima, la sede di Via Vescovo Natale sarà aperta tutti i mercoledì dalle 19 alle 21 per incontrare tutti coloro i quali vogliono confrontarsi con il gruppo trainante di Casapulla Domani, esporre le loro problematiche, avanzare proposte e interagire per pianificare l’agenda politico-amministrativa che proietterà Casapulla alle prossime elezioni.” “Tutte le scelte saranno condivise, nessuna decisione calata dall’alto” – prosegue Di Giovanni – “Questi sono gli input che provengono dal nostro leader, Michele Sarogni. Avvieremo colloqui con associazioni e singoli cittadini, ci faremo carico dei loro problemi e raccoglieremo le loro proposte. Vogliamo instaurare con essi una sinergia continua per individuare le criticità di una comunità così complessa, in modo da trovare le soluzioni da adottare quando – ne sono certo – Casapulla Domani, e con essa il candidato sindaco Sarogni, tornerà ad amministrare la cosa pubblica”. “Spero in una viva partecipazione, sin da subito, a questo progetto – conclude il Coordinatore – in modo da condividere nella maniera più ampia possibile tutte le tappe del percorso che Casapulla Domani intende tracciare da qui alla prossima primavera”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.