Volley A2 femminile. La Golden Tulip Volalto Caserta punta in alto: ecco il tecnico Cristofani

0 462

Nato a Roma l’otto agosto del 1969, Cristofani inizia la sua in B2 con la Gierre Roma. Nel 1998 rimane nella capitale, ma sale di categeoria guidando il Casal Dei Pazzi. L’esordio in serie A2 arriva nella stagione 2005/2006 sulla panchina della Virtus Roma. La sua carriera si svolge nella capitale e nelle sue vicinanze. Esperienze con Lamaro Appalti Roma e quella alla guida della selezione dell’Aeronautica Militare. Sempre nel secondo campionato nazionale è ad Aprila. Vi rimane due anni e poi sbarca a Pomezia. E’ stato il commissario tecnico della nazionale maggiore Peruviana e, soprattutto ha guidato le selezioni azzurre under 20 e 23 femminili. Tanti i successi ottenuti anche sulla panchina del Volleyrò dove negli ultimi anni ha ricoperto la carica di direttore tecnico. Ha vinto scudetti, prestigiosi tornei internazionali e ha lanciato tantissime atlete nel volley nazionale. Ha vinto tutto nei settori giovanili italiani. Insomma, un allenatore di grandissimo spessore.
Il Patron Turco ha affidato al coach Cristofani e al suo staff le redini della Golden Tulip VolAlto 2.0.

Luca Cristofani non è solamente un ‘tecnico’. E’ un maestro di pallavolo, un allenatore che insegna questo splendido sport. E’ uno dei più esperti d’Italia. Ed ha deciso, nonostante tante altre proposte, di sposare un progetto che si annuncia vincente e che mira ad avere un futuro, quello della Golden Tulip Volalto 2.0. Sono bastate poche chiacchiere tra il patron della società casertana Nicola Turco e il nuovo head coach volaltino: la stretta di mano e l’accordo è arrivata col sorriso. Perché Cristofani ha capito di essere una pedina importante di un sogno che sta nascendo. E chi meglio di lui può essere l’arma in più di una Volalto 2.0 che punta a far gioire la città della Reggia. Il 49enne allenatore di Roma ha un curriculum che buona parte degli allenatori d’Italia si sogna solamente. E’ un vero e proprio ‘campione’ nel suo ruolo. In carriera ha vinto, a livello giovanile, tutto quello che c’era da vincere. Sulla panchina del Volleyrò ha conquistato dei successi che in bacheca ormai non entrano più. Nelle sue mani sono finiti scudetti, tornei internazionali e soprattutto la stima di tutto il mondo pallavolistico. Basti pensare solamente una cosa: lasciare una delle società più forti d’Italia come il Volleyrò è solamente da folli. Ma la follia a Cristofani e al patron Turco di certo non manca e per questo motivo hanno deciso di dare il via ad un’avventura che si annuncia entusiasmante. Cristofani è un lusso per la categoria. E’ inutile nasconderlo. Con Aprilia e Roma ha già avuto le sue esperienze in A2 ma questa volta è diverso. Questa volta si punta in alto. Forse alla cima. Da commissario tecnico della nazionale peruviana ha sicuramente toccato un momento altissimo della sua carriera ma Cristofani, così come Turco, non vuole fermarsi. Sognare non costa nulla: la Serie A1 è l’obiettivo. Non serve nascondersi. La Volalto 2.0 vuole veramente volare. E non fermarsi…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.