CASAPULLA – Di Giovanni spara a zero: Tecchia si candida solo per ambizioni personali

0 509

“Le ultime notizie apparse su qualche organo di stampa – riflette in una nota stampa Antonio Di Giovanni, coordinatore del movimento Casapulla Domani – ci aiutano a comprendere alcune posizioni assunte nel consiglio comunale dell’aprile scorso, quello dello scioglimento dello stesso.” L’ex assessore della Giunta Sarogni ci tiene a precisare: “La verità è venuta a galla: oggi trovano conferma le nostre intuizioni circa alcuni repentini “cambi di casacca” avvenuti nell’ultima parte della scorsa consiliatura. Se il quesito era perché mai l’ex capogruppo della lista di maggioranza, uno dei maggiori sostenitori di Casapulla Domani, l’avvocato Luigi Tecchia, avesse – così a cuor leggero –  deliberato la fine della avventura amministrativa di cui era inizialmente un acceso sostenitore, ora sappiamo con dovizia di particolari che la strategia in atto era quello della ricerca di un ‘posto al sole’ offertogli dalla possibilità di candidatura a sindaco in quota Campania Libera.” Dunque, nessuna motivazione politica alla base del cambiamento di posizione, ma solo ambizioni personali. Ma il leader di Casapulla Domani non drammatizza la questione e afferma: “Quanto meno si è fatto chiarezza: infatti, con la discesa in campo di Tecchia, anche lo schieramento che si contrappone al nostro, quello dei “boschiani” per intenderci, ha un candidato sindaco: l’avvocato Tecchia, appunto.” Non solo – continua Di Giovanni – in questo modo risulterebbero confermate anche le affermazioni del consigliere Bosco, il quale ha solennemente dichiarato in consiglio comunale che <<mai un membro della famiglia Bosco sarà impegnato in qualità di candidato sindaco in una futura lista da presentare agli elettori>>”. “Noi andiamo avanti per la nostra strada, con il nostro il candidato sindaco Michel Sarogni – conclude Di Giovanni – senza badare alle beghe tra soggetti che, solo fino a poco tempo fa, si odiavano e si parlavano solo tramite gli avvocati nelle aule di tribunali”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.