Casagiove. La processione di San Vincenzo dè Paoli rischia di sfilare tra i rifiuti

Stipendi in ritardo sul cantiere, la Cisl attiva la procedura di raffreddamento

0 877

Casagiove (Caserta). Ormai è guerra aperta tra i lavoratori e la ditta “Termotetti s.a.s.” che, come tutti sapranno, si occupa della raccolta dei rifiuti a Casagiove.

A far scattare la rabbia dei dipendenti è stata il mancato pagamento degli stipendi di giugno, cosa che fa sorgere molti dubbi anche sulla quattordicesima ormai prossima. I lavoratori, rappresentati dalla Cisl casertana, hanno deciso di “raffreddare” il servizio di raccolta differenziata: si tratta di una sorta di stato d’allerta che potrebbe presagire anche uno sciopero improvviso.

Pur condividendo lo stato d’animo dei lavoratori, non possiamo non essere preoccupati per gli imminenti festeggiamenti di San Vincenzo dè Paoli. Non vorremmo dover celebrare il nostro caro ed amato “Vicchiariell” con cumuli di rifiuti ai margini della strada, cosa che minerebbe non solo i festeggiamenti, ma anche il decoro della città. Ci affidiamo quindi al buon senso dei lavoratori ed alla protezione, sempre gradita, del nostro San Vincenzo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.