Si conclude l’Estate in Musica 2018 degli “Amici della Musica” di Pignataro Maggiore

0 469

L’Estate Musicale dell’Associazione Culturale “Amici della Musica” di Pignataro Maggiore (CE) si concluderà venerdì 27 luglio con “Non solo jazz” alle ore 21.00 nel Cortile del Palazzo Vescovile, con ingresso libero e gratuito: sul palco una formazione cameristica costituita da Luca Signorini, al violoncello; Bruno Persico, al pianoforte; Eugenio Fiorillo, al basso e Pasquale Renna, alla batteria.

Un gradito ritorno quello del M° Luca Signorini, violoncellista, compositore e scrittore. È stato Primo Violoncello dell’Orchestra Sinfonica della Rai, dell’Orchestra Sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia, dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Il Teatro di San Carlo di Napoli gli ha offerto, per “chiara fama”, il posto di Primo Violoncello. Una figura di spicco del panorama musicale nazionale e internazionale, artista eclettico, collabora con il Corriere del Mezzogiorno con articoli d’opinione; ha recentemente inciso, a beneficio di Amnesty International, l’integrale delle Suites di Johann Sebastian Bach per violoncello solo. Insomma un grande artista, dalla personalità propositiva e creativa, capace di offrire un sigillo di alta qualità alla chiusura del cartellone artistico degli Amici della Musica di Pignataro Maggiore, con una innovativa proposta che mescola lo stile classico al jazz.

Traccia un bilancio più che positivo il Presidente dell’Associazione, Prof.ssa Rossella Vendemia: «Siamo più che soddisfatti: insieme al Direttore Artistico Nicola Fiorillo e a tutto il Consiglio Direttivo, abbiamo realizzato una serie di appuntamenti diversificati per genere e repertori, tutti ampiamente seguiti da un pubblico attento e partecipativo. Abbiamo inaugurato la stagione con il quartetto Sonorità Napoletane, alla presenza del Vescovo della nostra Diocesi di Teano-Calvi, Monsignor Giacomo Cirulli. Poi il seguitissimo Galà Lirico Liricheggiando: il Fascino del Bel Canto”: un viaggio attraverso le più suggestive romanze del melodramma, con ben sette voci ad alternarsi sul palcoscenico. Ed in seguito Brasil, Napoli, latin-jazz & classical music: un tuffo nei ritmi latini e sudamericani con un sound raffinato ed elegante. L’affetto e la stima di soci, amici ed appassionati ci spronano a proseguire su questo cammino, attraverso una  programmazione artistica capace di rappresentare un positivo stimolo alla crescita culturale e civile del nostro territorio».

Ed ora pausa estiva: si riprenderà con l’Autunno Musicale. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.