San Prisco (Caserta). Dal 31 Agosto al 2 Settembre solenni festeggiamenti patronali in onore dei Santi Prisco e Matrona

0 783

“Le feste religiose non solo rappresentano il bagaglio culturale di un popolo. Esse piuttosto, avvicinano maggiormente l’aspetto terreno a quello divino. Attraverso le immagini sacre l’uomo si sente più vicino al Cielo”.

 

San Prisco (CE) – A partire dal 31 agosto, come da tradizione, il popolo sanprischese tributa grandi festeggiamenti ai Santi protettori della città: Prisco vescovo e martire capuano e Matrona. La figura del martire san Prisco, secondo la tradizione tramandata di padre in figlio, è collegata alla diffusione del Cristianesimo nel comprensorio Tifatino, essendo il Santo, ricordato dalla memoria storica locale come, primo vescovo della Chiesa particolare che è in Capua. Il Santo vescovo e martire non è venerato soltanto nella città che si onora di portarne il nome, ma anche da numerosi devoti che, provenienti dalle città limitrofe, si recano devotamente presso la chiesa arcipretale per venerarne l’artistico simulacro ligneo, perfettamente restaurato lo scorso anno (2017). La processione di quest’anno, che si terrà il 31 agosto 2018, secondo quanto divulgato dal programma dei solenni festeggiamenti, presenterà delle novità: nei mesi scorsi si è formata ufficialmente l’Associazione Cattolica Accollatori “San Prisco e Santa Matrona”, un gruppo di uomini pii e devoti avente come scopo principale proprio quello di far rifiorire il culto verso i Santi Patroni, San Prisco in particolar modo. La processione durante le ore mattutine, quest’anno non si svolgerà con il posizionamento delle effigi dei Santi sui simpatici “tre ruote”, ma bensì esse saranno “accollate” dai membri dell’Associazione Accollatori. In serata poi, come di consueto, si terrà la processione solenne che, attraversando le principali strade cittadine, verrà solennemente accompagnata dalle melodie delle due Bande Musicali: “Città di Casagiove” e “Città di Caserta”, dalle Confraternite della città, dalle Associazioni cattoliche laicali e dalle Autorità civili e militari. I festeggiamenti popolari, oltre che a presentare l’aspetto prettamente liturgico, presenteranno anche un aspetto ludico e civile allo stesso tempo, con l’esibizione canora dell’artista ANNALISA MINETTI (1 settebre) e di FRANCO RICCIARDI (2 settembre).

Di seguito il programma completo dei festeggiamenti.

(Foto in evidenza di Giuseppe Paolino)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.