Benevento, Pagliuca (Uil): “I lavoratori del Comune trattati con approssimazione”

0 715

Benevento, 7 settembre 2018. – La segreteria territoriale della Uil Federazione poteri locali di Benevento ha inviato la seguente nota al sindaco del comune di Benevento Clemente Mario Mastella, al segretario generale Maria Carmina Cotugno e ai dirigenti di settore Alessandro Verdicchio, Andrea Lanzalone, Maurizio Perlingieri e Vincenzo Catalano: “Si prega voler provvedere con cortese urgenza, ognuno per la propria competenza, a erogare, già nel corrente mese di settembre 2018, le indennità maturate dal personale del comune di Benevento secondo le indicazioni contenute nella nota di indirizzo del dirigente Alessandro Verdicchio. La richiesta riveste carattere d’urgenza, tenuto conto che in alcuni settori sono ormai oltre 8 mesi che non viene erogato il salario accessorio ai lavoratori. Si tratta di 377.771,20 euro, al netto dell’indennità di turnazione pari a 120.000,00 euro, da ripartire in proporzione tra i settori rispetto al numero dei dipendenti in servizio al 1° gennaio 2018. E’ ovvio che ulteriori ritardi nella liquidazione delle predette indennità saranno ascritti all’esclusiva responsabilità del segretario generale e dei dirigenti. Voglia, infine, il Sindaco vigilare affinché cessino i comportamenti inconcludenti da parte di alcuni dirigenti di settore”.

“Abbiamo speso sei anni di trattative per arrivare a stipulare il nuovo contratto integrativo per i lavoratori del comune di Benevento – dichiara Antonio Pagliuca (Uil Fpl Bn)– e ora non si capisce bene ancora quanti mesi dovranno trascorrere per applicarlo! Insomma, i guai non finiscono mai. L’approssimazione con la quale vengono trattati i lavoratori del comune capoluogo – conclude Pagliuca– non ha eguali, ed è per questo che chiameremo a rispondere i dirigenti comunali dei propri comportamenti omissivi”.

Ufficio stampa Uil Benevento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.