Casagiove (Caserta). San Gerardo Maiella pellegrino a Casagiove. Dal 24 febbraio al 3 marzo la missione popolare dei redentoristi

0 1.230

Casagiove (CE) – Non è la prima volta che i padri redentoristi si recano a Casagiove, portando con loro l’urna con la statua “morente” di san Gerardo Maiella (1726 – 1755), al cui interno sono incastonate alcune sue reliquie. Già in passato infatti, si sono svolte in città le missioni popolari guidate dai religiosi provenienti da Materdomini (Avellino): prima presso la comunità parrocchiale di Santa Maria della Vittoria in Coccagna e, in un secondo momento, presso la comunità parrocchiale di Santa Croce. La missione popolare organizzata questa volta, da don Stefano Giaquinto in sinergia con la sua comunità parrocchiale di San Michele Arcangelo, cade non per caso, alla vigilia della Quaresima 2019. La missione infatti, vuole essere un periodo di preparazione alla Santa Pasqua, mettendo al centro la straordinaria figura del giovane san Gerardo. Quella di san Gerardo Maiella, può essere definita in tutti i sensi una vita “meravigliosa”, specialmente da quando, nel 1749 lasciò la professione di sarto, perché affascinato dai missionari redentoristi, andò via di casa, lasciando un biglietto alla mamma su cui era scritto: “Mamma, vado a farmi santo!”.

La missione gerardina in città, che si terrà dal 24 febbraio al 3 marzo 2019, sarà caratterizzata da numerosi appuntamenti nei quali saranno protagonisti tutti i gruppi parrocchiali, giovani e adulti. Il  2 febbraio, alla sera si snoderà per alcune strade della città la processione con l’urna reliquiaria di san Gerardo, a prova dell’affetto che i fedeli casagiovesi provano verso questo santo al quale è stato affidato il patrocinio delle mamme e dei bambini. Sarà una settimana di grazia che servirà non solo ad incrementare il culto e la devozione verso uno dei santi più venerati nelle regioni meridionali d’Italia, ma anche un modo per nutrirsi spiritualmente in vista della Settimana Santa.

 

CONSULTA IL PROGRAMMA COMPLETO 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.