Gladiator da batticuore, all’ultimo attacco Manzi gela l’Aversa Normanna

0 537

SANTA MARIA CAPUA VETERE – 24/02/2019

Vittoria da batticuore per il Gladiator. Al fotofinish i neroazzurri di Giovanni Sannazzaro piegano la giovane e coraggiosa Aversa Normanna, con il punteggio di 2-1. Allo stadio “Mario Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere, l’incornata di Ciro Manzi al 95’ consente di conquistare la quarta vittoria consecutiva e prepararsi nel migliore dei modi allo scontro play-off contro il Giugliano. Partita per nulla facile, soprattutto a causa del forte vento che impediva ai calciatori di giocare la palla in maniera pulita, e del vantaggio ospite arrivato a freddo. Contro i granata, la zona “Cesarini” porta molta fortuna al Gladiator, visto che anche all’andata Liccardi e compagni si imposero per 2-1 al 94’ grazie al sigillo di Spilabotte. Merola & soci salgono a quota 48 punti, fermi al quarto posto, e riducono a quattro lunghezze il distacco dal secondo posto, occupato da Afragolese e Giugliano. Il trionfo arriva pochi minuti prima della notizia della triste scomparsa di Tonino Simonetti, storico direttore sportivo neroazzurro che il Gladiator non dimenticherà mai.

PRIMO TEMPO. L’inizio di gara è spumeggiante e dopo appena novanta secondi il punteggio si sblocca. Orefice riceve palla, avanza un paio di metri e colpevolmente lasciato solo dalla difesa neroazzurra sigla il gol del vantaggio con un destro all’angolino che beffa De Lucia. Settimo gol in campionato per il capocannoniere dell’Aversa Normanna (2’). La reazione del Gladiator è immediata. Al 6’ Di Paola raccoglie un rimbalzo e dal limite calcia ma Iommelli è bravo a mettere in corner: sul corner seguente Liccardi non trova la porta da buona posizione. Il goleador sammaritano si rifà dopo poco. Da una rimessa laterale di Antonio Esposito, Liccardi colpisce il pallone di testa, anticipa sia il difensore che lo stava marcando che il portiere Iommelli e deposita in rete il suo settimo gol in campionato (11’). La rete del pari sprona i neroazzurri a rigettarsi in avanti. Liccardi riceve dal limite e calcia ma Iommelli devia in corner, sull’angolo seguente Lombardi tenta la conclusione ma il portiere blocca in due tempi (16’). Poco dopo la mezz’ora Scielzo dalla sinistra imbecca Liccardi che colpisce di testa ma la sua conclusione non inquadra lo specchio della porta (32’). Complice anche il vento, le due squadre non riescono ad esprimere al meglio le proprie qualità e la prima frazione scivola via senza grosse occasioni, sul punteggio di 1-1.

IL SECONDO TEMPO. Pronti via ed il Gladiator crea subito la prima azione pericolosa, lancio lungo dalle retrovie per Scielzo che controlla e calcia troppo debolmente tra le braccia del portiere. Per agevolare la manovra, Sannazzaro decide di lanciare nella mischia Nicolas Pesce che al 55’ prende il posto di Celio. Al 59’ cross dalla destra, Di Pietro fa da sponda per Scielzo che protegge la sfera e calcia angolato, Iommelli risponde e devia in angolo di piede. La pressione neroazzurra è costante ma quasi sempre imprecisa sotto porta. Al 63’ Di Paola cerca la fortuna dal limite ma Iommelli blocca facilmente. I minuti passano, il risultato non si sblocca e la gara si innervosisce. Nel finale vengono espulsi prima Perrino e poi Vitiello per proteste, le due squadre restano in dieci uomini. Il direttore di gara concede cinque minuti di recupero, all’ultimo respiro arriva il gol della vittoria neroazzurra. Viglietti riceve palla, crossa al centro e trova Ciro Manzi che con una zampata da vero attaccante, con un colpo d testa magistrale segna il goal del 2-1, completando la rimonta e facendo esplodere di gioia l’intero stadio. Primo goal in maglia neroazzurra per il forte difensore classe ‘87 che regala un successo fondamentale al Gladiator per la rincorsa alla zona play-off.

Tabellino: GLADIATOR-AVERSA NORMANNA = 2-1

GLADIATOR. De Lucia, Esposito Antonio, Lombardi, Vitiello, Viglietti, Manzi, Di Paola, Di Pietro (64’ De Rosa), Celio (55’ Pesce), Scielzo, Liccardi. In panchina: Merola, Montano, Caccia, Saccavino, Romagnoli, Fusco, Boiano. Allenatore: Giovanni Sannazzaro.

AVERSA NORMANNA. Iommelli, Giordano, Di Ronza, Perrino, Scognamiglio, Lampitelli, Soreca (61’ Troisi Francesco), Paolella (76’ Sannino), Orefice, Tuccillo (65’ Auriemma), Troisi Simone (82’ Martiniello). In panchina: Mauro Esposito, Pezzella, Barra, Mugone. Alleenatore: Leonardo Volturno

RETI: 2’ Orefice (A), 11’ Liccardi (G), 95’ Manzi (G)

ARBITRO: Christopher Russo di Ariano Irpino (assistenti: Gino Passaro di Salerno e Francesco Leonetti di Frattamaggiore)

NOTE. Ammoniti: Lombardi, Di Paola, De Rosa (G); Iommelli (A). Espulsi: Vitiello (G); Perrino (A). Angoli: 8-2. Fuorigioco: 3-1. Recupero: 2 nel primo tempo; 5 nel secondo tempo. Spettatori: 350 circa

AREA COMUNICAZIONE & UFFICIO STAMPA A.S.D. GLADIATOR 1924

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.