POC, il “Solco dritto” conquista la Regione: a Castel Morrone 70mila euro

0 686

CASTEL MORRONE. Il “Solco dritto” conquista la Regione Campania. Castel Morrone ha ottenuto da Palazzo Santa Lucia 70mila euro, nell’ambito del POC Turismo e Cultura 2014-2020. Rito di origine romana, invalsa sul Monte Castello dal 1661, la “Gara del solco dritto” di svolge, ogni anno, il 7 settembre, giorno che precede i festeggiamenti della patrona del borgo, Maria Santissima della Misericordia. I gruppi di tracciatori delle varie contrade, tra i quali esiste un’atavica rivalità, rispolverano i vecchi arnesi agricoli e segnano un solco in direzione del santuario della Madonna. La riga di terra parte dalla vallata e attraversa boschi e radure. Di sera, i solchi sono illuminati con delle fiaccole e visibili dall’alto del monte. Una commissione di anziani e una giuria popolare decretano, poi, la vittoria del miglior solco: il più lungo, il più dritto, il più devoto. “La gara – dichiara il sindaco Gianfranco Della Valle – è, sì, un misto di sacro e profano, di rivalità civica e di affetto devozionale, ma è soprattutto un saggio di perizia e di pazienza. L’evento, organizzato grazie a una rete di volontari e di associazioni, è una singolarità sfuggita all’omologazione e la sua conservazione è vissuta come una necessità identitaria. Con i fondi del POC, abbiamo aggiunto un altro importante tassello alla serie di finanziamenti ottenuti dalla Regione Campania nei nostri tre anni di attività “INSIEME”. Continueremo – conclude Della Valle – a lavorare nell’interesse della nostra comunità, puntando alla valorizzazione dei beni più preziosi”.

Castel Morrone, 1 agosto 2019

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.