“Una mole di Panettoni”: Luigi Conte alla competizione di Torino

0 78

CARINARO. Se dovessimo utilizzare un termine per definire il mastro pasticciere Luigi Conte, quello sarebbe “inarrestabile”.

Dopo l’oro ed il bronzo ottenuti in occasione della competizione “Miglior Panettone del Mondo 2019 FPIGC” di Roma, il sanmarcellinese punta dritto a vincere in quelle realtà che hanno scritto la storia del panettone nel mondo. Si terrà, infatti, a Torino, presso l’hotel Principi di Piemonte di via Piero Gobetti, 15, l’evento “Una mole di Panettoni”, nei giorni 30 novembre e 1 dicembre 2019. Si tratta delle settima edizione di un contest a cui parteciperanno 42 maestri pasticceri e 11 maestri del gusto di Torino e provincia. Sicuro sarà il piacere per il palato grazie ai numerosissimi panettoni in gara.

“Una mole di panettoni” ci proietta nella magia del Natale, che è davvero alle porte. Una grande sfida per Luigi Conte, che spiega: “E’ un eccitante stimolo in più partecipare ad un evento che ha luogo proprio nella patria del panettone, nel cuore pulsante del lievito madre, in una città affascinante e storica come la capitale piemontese. Ritengo si tratti, prima di tutto, di un confronto costruttivo, più che di una sfida. Vedere all’opera Maestri provenienti da tutta Italia sarà un’emozione indescrivibile, oltre che una grande opportunità di crescita professionale ed umana”.

E quale specialità ha scelto il campano per accattivare giuria e presenti? “Quella che caratterizza le mie origini, i miei inizi, ovvero il Panbuscio, che a Roma ha trionfato. E’ un dolce che rappresenta la tradizione per eccellenza della Pasticceria Conte – afferma il pasticciere –. Ci tengo, tuttavia, a sottolineare che con lo studio quotidiano, sto cercando di migliorare ancora di più la resa del lievito madre nei miei prodotti, così da innescare le sue reazioni naturali. La sua flora batterica gode di caratteristiche uniche al mondo”.

Un pensiero alla famiglia che lo sostiene che è operativa al suo fianco nella quotidianità: “La loro grande vicinanza mi riempie il cuore di gioia. GI grandi obiettivi si raggiungono con le persone giuste. Un abbraccio a loro ed a tutti coloro i quali hanno avuto un pensiero per me in questa fase vincente della mia vita. Comunque vada a Torino, sarà un successo”. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.