Musica classica d’autore alla Reggia di Caserta

0 336

Week end dell’Immacolata con la musica classica d’autore a Caserta e nelle chiese monumentali del territorio con la rassegna Autunno Musicale. Suoni & Luoghi d’arte-  XXV edizione.

Venerdì 6 dicembre doppio appuntamento al Museo Archeologico di Calatia a Maddaloni, con Vaclav Petr al violoncello e Marek Kozak al pianoforte per MUSICA DA CAMERA alle 19,30 , su brani di Johann Sebastian Bach, Franz Schubert, Antonín Dvořák, mentre alle 21,00 per PIANOFESTIVAL,  Marek Kozák eseguirà al pianoforte musiche di Johann Sebastian Bach, Ludwig van Beethoven, Fryderick Chopin.

Sabato 7 dicembre alle ore 19,30, invece, presso la Chiesa dell’Annunziata di Carinola è in programma per I Concerti dell’Orchestra l’appuntamento con l’Orchestra da Camera di Caserta che sarà accompagnata da Vaclav Petr al violoncello su musiche di Franz Joseph Haydn, Wolfgang Amadeus Mozart, Ignaz Pleyel.

L’appuntamento si ripeterà Domenica 8 dicembre alle ore 11,30 nella suggestiva cornice della Cappella Palatina alla Reggia di Caserta.

Domenica alle 17,30 è in programma, inoltre, Eletronic Labs, un incontro/confronto tra Antichi&Nuovi Linguaggi a cura di Stefano Busiello (con Dario Capasso, Valerio Lucca, Paride Lucciola, Giuseppe Cerbone e Stefano Busiello).

Vaclav Petr è considerato uno dei più affermati violoncellisti cechi della sua generazione, nel 2017 ha vinto il prestigioso Concorso Internazionale Primavera di Praga. È primo violoncello dell’Orchestra Filarmonica Ceca e suona uno strumento del 1757 della bottega di Giovanni Battista Guadagnini, denominato Teschenmacher, affidatogli da una collezione privata.  In precedenza si era affermato in vari concorsi. Da solista ha suonato con la Filarmonica di Baden-Baden, la Filarmonica Ceca, la PKF – Praga Philharmonia, la Prague Radio Symphonic Orchestra, la Prague Chamber Orchestra, la Pilsen Philharmonic, la Janáček Philharmonic Ostrava e l’Orchestra da Camera Slovacca Bohdan Warchal. È componente del Josef Suk Piano Quartet con il quale ha vinto numerosi concorsi di musica da camera  tra cui il Val Tidone, il Salieri – Zinetti e il Premio Trio di Trieste.

Marek Kozák, ha studiato al Conservatorio Janáček di Ostrava con Monika Tugendliebová e presso l’Accademia di arti dello spettacolo di Praga con Ivan Klánský ed ha partecipato a masterclass tenute da Eugen Indjic, Murray Perahia e Garrick Ohlsson. Nel 2008 ha ottenuto il Primo Premio all’European Piano Competition di Brema e il Secondo Premio al Concorso di Primavera di Praga unitamente al Premio speciale per la migliore interpretazione del brano di Adam Skoumal. Precedentemente aveva ottenuto primi premi ai Concorsi Chopin di Marienbad e Smetana di Pilsen. Da solista ha suonato con le più importanti orchestre della Repubblica Ceca ed ultimamente ha debuttato con grande successo al Festival Internazionale Primavera di Praga, eseguendo il Concerto di Pavel Bořkovec.

L’Orchestra da Camera di Caserta, fondata e diretta dal M° Antonino Cascio ha collaborato in più occasioni  con solisti noti e  partecipato ad importanti festival e stagioni concertistiche in Italia ed all’estero, proponendo programmi collegati alla sua attività di ricerca.

Fino al 26 dicembre la Reggia di Caserta, il Museo Campano di Capua,  il Museo Archeologico di Maddaloni, nonché le chiese monumentali di Sessa Aurunca, Carinola, Maddaloni e Piedimonte Matese saranno protagoniste di variegate proposte musicali da Pianofestival, alla Musica da Camera, all’ A-Solo, ai Concerti dell’Orchestra, ad  Estonia Contemporanea. In parallelo anche un ricco carnet di “Altri Eventi”: Educational, Piano Lab, Suoni & Sapori, Electronics Lab, Itinerari Barocchi/Europa classica, L’atro Suono/Bosphorus Project .

L’Autunno Musicale è sostenuto dal MIBACT – Direzione Generale Spettacolo e dalla Regione Campania e si avvale della collaborazione di vari enti: la Reggia di Caserta, la Provincia di Caserta e il Museo Campano di Capua, il Polo museale di Napoli e il Museo archeologico di Calatia , i Comuni di Carinola, Maddaloni e Piedimonte Matese, il Centro Unesco Caserta, le Associazioni, Byblos di Piedimonte Matese, Mozart di Sessa Aurunca, Pro Loco di Carinola, Lyons Club Aversa Normanna, Irem e Area Arte.

I LUOGHI DEI CONCERTI

Il Museo Archeologico di Calatia ha sede nel Casino di Starza Penta, una delle più significative testimonianze storiche e monumentali di Maddaloni ed una delle residenze principali dei Carafa della Stadera che ebbero in feudo Maddaloni dal 1465.Il Museo è stato inaugurato nel 2003. L’esposizione archeologica si articola su due piani e presenta i reperti provenienti dalle necropoli di Calatia e dall’area urbana in un arco cronologico compreso tra la fine dell’VIII sec. a. C. e l’età tardo romana.

La Cappella palatina della Reggia di Caserta, nella quale suonerà l’orchestra, fu  inaugurata nel Natale 1784 e bombardata nel 1943, fu progettata ispirandosi a quella di Versailles per volere del Re, ma Vanvitelli con suo genio riuscì a sintetizzare in essa tutta la tradizione rinascimentale, manieristica e barocco dando origine al neoclassicismo.

La Chiesa dell’Annunziata è ubicata nella parte orientale della città di Carinola, all’esterno della cinta muraria ed ai margini dell’ampia distesa agricola. Risale alla seconda metà del XV secolo. Si narra che sia sorta quale ex voto per l’apparizione della Madonna ad una giovinetta. Ha navata unica ed abside pressoché quadrata e il prospetto è caratterizzato dai due portali in pietra, uno della cappella della confraternita, l’altro della chiesa con un rosone in pietra e asimmetrico. Il portale maggiore in posizione asimmetrica rispetto al rosone, il campanile aderente alla facciata e la cappella esterna conferiscono all’ insieme un aspetto particolare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.