Partito alla Reggia di Caserta il ciclo di incontri sul tema “Il racconto della giustizia”

Presentato il volume “Che cos’è la giustizia per me, Chinago ed altre storie” di Jack London. Traettino: “La giustizia argomento di grande attualità”.

0 89

“La giustizia, oggi più che mai, è un tema di grande attualità, che va raccontato anche attraverso le opere letterarie e altre forme di arte. Con questo ciclo di incontri, assieme all’Associazione Astrea Sentimenti di Giustizia, il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Vanvitelli e alla Fondazione Banco di Napoli, ci poniamo l’obiettivo di dare centralità a questo argomento, facendo comprendere, soprattutto ai più giovani, la sua importanza”. A dichiararlo è stato il presidente di Confindustria Caserta, Luigi Traettino, intervenuto oggi pomeriggio alla presentazione del volume “Che cosa è la Giustizia per me. Chinago ed altre storie” di Jack London, svoltasi presso la Cappella Palatina. L’evento, organizzato dall’Associazione “Astrea Sentimenti di Giustizia”, sodalizio composto da magistrati e giuristi con sede a Napoli, e da Confindustria Caserta, in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e la Fondazione Banco di Napoli, ha visto la presenza, tra gli altri, della Presidente del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Gabriella Casella, del Procuratore Capo del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Maria Antonietta Troncone, della Presidente del Tribunale di Napoli Nord, Elisabetta Garzo, del Procuratore Capo del Tribunale di Napoli Nord, Francesco Greco, del vicesindaco di Caserta, Francesco De Michele.

I lavori, coordinati dal magistrato Vincenzo Piscitelli, Presidente dell’Associazione “Astrea Sentimenti di Giustizia”, sono stati aperti dai saluti del Presidente di Confindustria Caserta, Luigi Traettino, del Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Lorenzo Chieffi, e della Presidente della Fondazione Banco di Napoli, Rossella Paliotto.

Successivamente, ci sono stati gli interventi del magistrato Raffaele Piccirillo, del professor Massimo Tita, Associato di Storia del Diritto e della Giustizia in Europa dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e di Stefano Manferlotti, Professore Emerito di Letteratura inglese e Letterature comparate dell’Università “Federico II” di Napoli. Quest’ultimo, che è anche autore della prefazione del volume, ha compiuto un’analisi approfondita del libro del grande scrittore americano. Nel corso dell’evento sono state effettuate delle letture di brani tratti dall’opera di London da parte dell’attore Roberto De Francesco.

“Abbiamo scelto Caserta per questo primo incontro, – ha spiegato il presidente di Astrea Sentimenti di Giustizia, Vincenzo Piscitelli – e siamo felici di aver stabilito una sinergia con Confindustria Caserta, il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Vanvitelli e la Fondazione Banco di Napoli, che hanno deciso di condividere con noi questo speciale percorso, durante il quale declineremo il tema della giustizia in una maniera molto particolare”.

“Credo – ha aggiunto il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’, Lorenzo Chieffi – che sia fondamentale coinvolgere i giovani nell’ambito di un progetto di promozione di una tematica così importante. Utilizzare un’opera di un grande scrittore come London per affrontare l’argomento giustizia mi sembra un’idea molto interessante”.

“Abbiamo accettato con entusiasmo di collaborare alla realizzazione di questo ciclo di incontri – ha affermato la Presidente della Fondazione Banco di Napoli, Rossella Paliotto – in quanto crediamo molto nella promozione dei valori e della cultura attraverso iniziative di alto profilo come quella di oggi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.