Viabilità e sicurezza stradale, irrompono i soci dell’associazione ‘Progetto Tifata’ di San Prisco

0 149

I problemi legati alla viabilità e alla sicurezza stradale sono al centro del dibattito pubblico di San Prisco. Ad accogliere le istanze di tanti residenti sono i rappresentanti dell’associazione ‘Progetto Tifata’, che intervengono sul delicato argomento. «Da anni a San Prisco ci sono dei gravosi problemi legati alla viabilità e alla sicurezza stradale. Purtroppo – continuano i soci del sodalizio di via Pola – ben poco è stato fatto negli ultimi anni dagli attuali amministratori per cercare di risolvere almeno in parte i disagi. Pensiamo, ad esempio, all’attuale situazione che vivono i residenti di via Agostino Stellato che, soprattutto nei giorni festivi, sono costretti a districarsi in quella che possiamo definire una vera e propria ‘giungla di auto’. Nonostante il lodevole impegno quotidiano, ben poco possono fare i vigili urbani del locale comando di polizia municipale, i quali devono fare i conti, non solo con le molteplici emergenze, ma anche con una evidente carenza di personale. Occorrerebbe regolamentare con una diversa segnaletica questo tratto di strada, diventato il centro della movida di San Prisco, pensando di renderlo anche isola pedonale in particolari giorni dell’anno. Assolutamente carente è la manutenzione ordinaria delle strade. Tutte le vie cittadine sono piene di voragini, pericolose per l’incolumità delle persone. Dall’altra parte, la totale assenza di cura delle arterie cittadine provoca dei seri danni all’economica dell’Ente; ogni anno sono decine le condanne contro il Comune per gli incidenti stradali con relativo risarcimento dei danni. Laddove è stato programmato qualche intervento, ci sono stati più danni che benefici per i cittadini. Basti pensare – concludono i rappresentanti di ‘Progetto Tifata’ – al rifacimento di via Michele Monaco. Il cantiere va avanti a rilento con inevitabili problemi per i residenti della zona e soprattutto per i titolari delle attività commerciali».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.