In Campania i nuovi pazienti da Coronavirus ricoverati nelle tende, ma fa troppo freddo

Diverse denunce arrivano al consigliere Borrelli

0 287

Il numero dei contagiati da Covid-19 diventa sempre più elevato tant’è che gli ospedali del territorio campano hanno terminato i posti letto e i nuovi pazienti vengono ricoverati nelle strutture esterne in tenda.

Sembra però che le condizioni in queste strutture non siano delle migliori come denunciano diversi cittadini. La signora Adriana D. di Sorrento scrive sulla propria facebook e chiede aiuto allo stesso Borrelli :” “Chiedo aiuto a tutti e non vi auguro nemmeno per un secondo di trascorrere questi momenti, ma aiutatemi devo uscire da questa tenda altrimenti muoio…”, mentre Davide V. dopo essere stato ricoverato al San Paolo all’interno di una tenda si è rivolto al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli per denunciare lo stato di forte disagio provato in tenda tanto da preferire di continuare le cure e l’isolamento nella propria abitazione.

La maggior fonte di disagio di queste strutture sembri derivare da inadeguati sistemi di riscaldamento che non impediscono alla temperatura interna di calare vertiginosamente durante la notte.

“E’ un problema che va risolto rapidamente perché così si rischia che i pazienti possano subire più danni dal freddo che dal virus. Mi sono già interfacciato con il direttore venerale dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva affinché siano trovate soluzioni di riscaldamento adeguate che possano consentire ai pazienti di non congelare durante la notte che mi ha assicurato un rapido intervento a Napoli. La stessa richiesta è stata inviata a tutti i direttori di Asl e aziende ospedaliere affinchè provvedano a rendere accettabili le condizioni di queste tende” –ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi e membro della commissione sanità Francesco Emilio Borrelli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.