Storie di quarantena, giovane maddalonese stampa in 3D visiere protettive e le regala agli ospedali

0 2.459

MADDALONI (CASERTA). Senso civico, solidarietà e inventiva. È così che nasce l’iniziativa di un giovane maddalonese, Giovanni Carangelo, “figlio” del Villaggio dei Ragazzi che, a sue spese, sta producendo visiere protettive destinate a coloro che combattono in prima linea il Coronavirus. “Visto che il contagio del Covid può essere anche oculare – spiega il giovane, laureando in Ingegneria – credo che questi dispositivi siano il mezzo di protezione che ci possono rendere più tranquilli”. Dove non bastano mascherine e guanti, dunque, arrivano le visiere protettive di Giovanni che si è attrezzato a casa sua, nel suo laboratorio personale e, con professionalità e dedizione, sta riuscendo a realizzarle con la stampante 3D. Le prime saranno consegnate oggi ai volontari della Protezione civile di Maddaloni ed agli operatori sanitari dell’ospedale Covid della città. “Sono loro – conclude l’ingegnere – che, ogni giorno, combattono contro il virus stando a stretto contatto con un gran numero di persone, offrendo la propria professionalità a chi ne ha bisogno”. Un gesto simile, in un periodo di piena crisi come quello che stiamo vivendo, è ciò di cui abbiamo bisogno tutti, non soltanto coloro che potranno usufruire di questo dono tanto inaspettato quanto fondamentale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.