La camorra torna a sparare. Ad Acerra ucciso il fratello di un boss

Borrelli: “E' di nuovo far west. Cosa accadrà se la prossima volta ci sarà una vittima innocente?

0 219

Nella giornata del 20 maggio ad Acerra, come raccontato anche da NanoTv, è morto sotto dei colpi di arma da fuoco Pasquale Tortora, pregiudicato, fratello quarantene del boss Domenico Tortora.

L’agguato di stampo camorristico è avvenuto in via Calolaio, a pochi passi dall’abitazione di Tortora.

“La camorra è ritornata a sparare e a seminare sangue e panico tra le nostre strade. Questa volta è stato ammazzato uno di loro ma che succederà se la prossima volta un proiettile vagante oppure una svista farà un altro morto tra la cittadinanza, piangeremo un’altra vittima innocente della camorra? No, non possiamo assolutamente permettere che possa accadere una cosa simile, il problema va fermato a monte, bisogna fare la guerra ai camorristi, con interventi duri delle forze dell’ordine e della magistratura, controlli, indagini, pene severe e facendo restare i boss in carcere e non certo scarcerandoli usando come scusa il coronavirus. Le nostre strade stanno già diventando degli scenari da Far West, se i boss continuano ad uscire di galera qui sarà l’inferno in terra.”- ha dichiarato Il Consigliere Regionale dei verdi Francesco Emilio Borrelli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.