Pizza in Terra di Lavoro , riapre la sala “a semaforo” della Pizzeria Doro Gourmet

0 114

Le attività ristorative riaprono con la sala  in Campania il 21 maggio, nel pieno rispetto delle prescrizioni delle autorità nazionali e regionali. In questi giorni tante pizzerie della provincia di Caserta, patria della nuova stagione della pizza,  hanno lavorato  per rendere i propri locali adeguati alle nuove capienze per l’emergenza Covid in Fase 2.  A Macerata Campania  riapre per i clienti la Pizzeria Doro Gourmet, ed è proprio Luca Doro, pizzaiolo segnalato nelle guide nazionali Osterie d’Italia Slow Food e Il Golosario, prossimo ad essere tra  i presenti nella prossima edizione  programma di La 7 Mica Pizza e Fichi condotto da Tinto,  a raccontare le sensazioni dell’apertura. “ Con grande gioia riapriamo la sala che, con tutto il rispetto per l’asporto e la delivery, che pure abbiamo fatto e faremo, è il vero posto in cui consumare una buona e fumante pizza per cogliere tutte le soddisfazioni, sia per quelle storiche, come la margherita e la marinara, sia per le creazioni con  impasti innovativi ad alta idratazione e con alla base i prodotti del   meglio  della terra  eccellente della Campania  ed in generale del made in Italy.

Ho anche aderito, in queste settimane, al manifesto Ripartiamo dalla Terra promosso dall’Alleanza cuochi e pizzaioli Slow Food Italia, per chiedere interventi a favore delle filiere dei prodotti di qualità dei piccoli produttori agricoli che utilizzo da sempre in pizzeria e che sono a rischio crisi per l’emergenza Covid.

Con 40 posti circa,  rispetto agli oltre 70 della normalità ci siamo adeguati ai decreti e alle linee guide regionali, i clienti troveranno delimitazione segnalata dei tavoli a un metro, grazie alla soc. coop Segnalarsi,  accessi e uscite segnalate, un vero e proprio sistema di segnaletica, un “semaforo  Doro” , che permetterà, insieme a tutte le precauzioni utilizzate dal personale, le sanificazioni continue, i kit sigillati per posate e bicchieri, la obbligata raccolta dei dati clienti, una esperienza in tranquillità, sicurezza con i sapori di sempre e anche con qualche sorpresa elaborata nelle settimane di quarantena”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.