Casagiove nel Cuore, il gruppo di D’Angelo lancia “Una città da abbracciare”

due importanti iniziative contro il degrado della città

0 427

Il popolo casagiovese è provato, demotivato e sfiduciato dopo aver assistito alla debacle della politica locale che nel giro di pochi anni ha stretto la città di Casagiove nella morsa del degrado, rendendola un’accademia ormai del fatiscente. Strade, marciapiedi e aree pubbliche di ogni genere sono l’emblema di una conduzione amministrativa che si è dimostrata maldestra ed inefficace, e che ci costringe oggi a dover pretendere interventi ordinari per garantire le adeguate condizioni igienico sanitarie agli abitanti dei diversi quartieri della città.

Dopo aver denunciato l’emergenza di un campo sportivo comunale, di un’area fiera inadeguata, del cimitero, delle strade del centro e di quelle periferiche infestate dalle blatte, e manifestato duramente per la mancanza di spazi verdi fruibili, in particolare da bambini e anziani, la nostra azione consapevolmente si sposta anche sul complesso militare a marchio borbonico, divenuto il vessillo della decadenza, che sotto ai nostri occhi resta un capitale che muore.

Non ci stancheremo di ribadire che da settimane Casagiove nel Cuore sta raccogliendo le rimostranze e la stanchezza totale della cittadinanza, che dinanzi allo sfacelo della città non crede più nell’azione politica di rinnovamento, quanto ad una politica autoreferenziale capace di generare interferenze e meccanismi devastanti sulla qualità della vita della comunità. Per azionare una piccola ma importante leva che ci proietti verso il cambiamento tanto agognato, in relazione agli strumenti di cui al momento disponiamo, abbiamo lanciato sul web il progetto “Una città da abbracciare”.

L’iniziativa è partita con una petizione online contro il degrado del Quartiere borbonico, attraverso la pagina facebook di “Casagiove nel Cuore”, per raccogliere le firme di tutti i coloro che come noi hanno voglia di reagire senza sentirsi più spettatori inermi. L’adesione all’iniziativa è libera ed è promossa soltanto ai fini del sostegno alla causa in oggetto. Precisiamo che la raccolta firme si chiuderà il giorno venerdì 31 luglio, pertanto invitiamo la cittadinanza casagiovese a partecipare attivamente.

Ma “Una città da abbracciare” non è solo sul web, infatti nei giorni 29 luglio in Piazza degli Eroi e 5 agosto in Piazza S. Maria della Vittoria, nel quartiere di Coccagna, gli esponenti di “Casagiove nel Cuore” saranno presenti con i gazebo itineranti per dare ai cittadini la chance di manifestare le proprie reali esigenze.

Vogliamo incontrare i cittadini, fargli sentire la nostra presenza – spiega il leader Danilo D’Angelo – è quello che in questi anni è mancato alla città tra chi governava e i reali bisogni degli abitanti”. Due appuntamenti ex novo utili per siglare il nostro impegno sul territorio e confermare la nostra disponibilità ad aprirci al dialogo con chi vive la città nella quotidianità, credendo nella forza di un dibattito generalizzato e democratico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.