Reggia di Caserta, dal 21 settembre per gli abbonati ingresso senza prenotazione

Il Palazzo reale di Caserta semplifica in sicurezza l'accesso dei suoi visitatori più assidui

0 500

La Reggia di Caserta semplifica in sicurezza il sistema di accesso al pubblico fidelizzato. Da lunedì, i possessori dell’abbonamento REstart potranno entrare da corso Giannone senza prenotare. A tutti gli altri abbonati verrà data la possibilità di “convertire” il proprio titolo di accesso e accedere al Complesso vanvitelliano dal centro della città senza obbligo di prenotazione.

La Reggia di Caserta e il concessionario del servizio di biglietteria Opera Laboratori Fiorentini hanno portato a termine una complessa procedura che consentirà di accogliere i visitatori più fedeli senza ricorrere a procedure online.

I titolari del REstart potranno recarsi da lunedì, 21 settembre, direttamente all’accesso di corso Giannone e esibire il proprio abbonamento, in formato cartaceo o digitale. Il personale di Opera Laboratori Fiorentini provvederà a tracciare l’ingresso, procedura indispensabile in ragione delle norme anti Covid 19, mediante appositi palmari. All’uscita dal Complesso vanvitelliano, l’abbonato dovrà nuovamente “strisciare” il proprio titolo di accesso.

Per coloro che sono in possesso di abbonamento in corso di validità, sottoscritto prima del giugno scorso, è, invece, possibile richiedere la conversione del proprio tagliando compilando un modulo online all’indirizzo https://forms.gle/6tzxvDJPgMUedpwu6. Verranno di seguito contattati via mail per poter ritirare in biglietteria un nuovo titolo di accesso che permetterà l’ingresso da corso Giannone con le medesime modalità degli abbonati REstart.

L’iniziativa di consentire l’accesso ai visitatori più assidui dal cuore della città senza l’obbligo di prenotazione è stata fortemente voluta dal Direttore generale della Reggia di Caserta Tiziana Maffei. L’Istituto museale, vicino alle esigenze e alle istanze del territorio, intende favorire il radicamento del senso di responsabilità condivisa. La Reggia di Caserta, istituto del MiBACT che ha nella propria mission anche lo sviluppo di opportunità di migliore accesso, di conoscenza, di creatività e di diletto, conscia dell’importante ruolo che riveste per il territorio in termini di socializzazione e aggregazione, ha profuso grandi sforzi in questi mesi per dare ascolto alle tante richieste dei suoi pubblici.a

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.