Casagiove nel Cuore fa il punto della situazione dopo l’ultimo consiglio comunale

Veleni e stoccate al sindaco e al consigliere indipendente Gallo

0 754

CASAGIOVE (CASERTA). Il gruppo consiliare di “Casagiove nel cuore” fa il punto della situazione dopo l’ultimo consiglio comunale che ha visto uno scontro in aula con la maggioranza. “Casagiove nel Cuore nell’ultimo civico consesso ha proposto, tramite il capogruppo Francesco Moscatiello, di delegare al Sindaco ed alla Giunta la possibilità di sospendere e tagliare la TARI per le imprese e le attività commerciali. È necessario – dichiarano gli esponenti di opposizione in una nota – in un momento di difficoltà tentare di ridurre alcune tasse comunali così come sta avvenendo in tanti comuni. Invece, abbiamo assistito ad un comportamento della maggioranza e del consigliere Gallo assolutamente elusivo ed inconcludente. Noi abbiamo agito nel pieno rispetto del Regolamento del Consiglio Comunale. Abbiamo infatti presentato un emendamento alla proposta in discussione del Consigliere Gallo ed abbiamo chiesto che venisse votata in Consiglio per accelerare i tempi. La maggioranza, ancora una volta, ha preferito tergiversare sull’argomento richiamando norme nazionali inesistenti e dando una interpretazione assolutamente errata del Regolamento. Esercitare un mandato così importante come quello consiliare impone un approfondimento maggiore sia dei temi politici che delle norme che governano il Consiglio Comunale. In ogni caso noi non abbiamo perso tempo ed abbiamo già richiesto la convocazione della Commissione Bilancio per discutere di sospensione e riduzione della Tari”. Non manca una stoccata al consigliere indipendente Gallo. “Presentare una mozione, argomentarla in tutt’altro modo ed infine ritirarla dall’ordine del giorno è sintomo di confusione e di incoerenza politica”, hanno aggiunto i consiglieri guidati dal capogruppo Moscatiello. Infine, un richiamo al sindaco Giuseppe Vozza: “Abbiamo inviato una nota al primo cittadino in cui chiediamo il motivo per cui abbia disposto la disinfezione delle strade per combattere il Covid. L’OMS ha infatti stabilito 6 mesi fa che la disinfezione delle strade è inutile e pericolosa. Abbiamo, inoltre, invitato il sindaco a disporre la sanificazione degli esercizi commerciali aperti. Circa la distribuzione dei sacchetti per i rifiuti abbiamo sollecitato il primo cittadino a disporre una distribuzione calendarizzata e suddivisa in determinate zone della città. Con un po’ di buonsenso si possono garantire i diritti dei nostri concittadini anche in un periodo di emergenza”. Conclude infine la consigliera Petrillo sul bando diffuso dall’amministrazione sui buoni spesa: “Stiamo valutando come supportare i cittadini nella presentazione delle domande e presto sveleremo in quale modo saremo d’aiuto”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.