Ginnastica, Campania 2000 domina nel Parkour

Bene Sorrento e Veseva nella Ritmica, Ischia e Quasar nell’Artistica

0 209

Straordinaria impresa della Ginnastica Campania 2000 Napoli che torna da Rimini con un bottino di medaglie senza precedenti nella disciplina del Parkour, attività sperimentale della Federazione Ginnastica d’Italia “Destinata presto, visto il gradimento giovanile, ad un ruolo nazionale importante come già sancito nel contesto della Federazione Internazionale” concordano il Presidente Federale, Gherardo Tecchi, il suo vice, Rosario Pitton, ed il D.T.N. Roberto Carminucci, presenti nella Fiera romagnola.
Nella prima GIF Winter Edition diretta come quelle estive da Emiliana Polini, il Club partenopeo di Marco Castaldo ha conquistato ben cinque medaglie d’oro, due d’argento e una di bronzo, oltre a 2 argenti di squadra in Serie A e Serie B di Coppa Italia. A salire sul gradino più alto del podio individuale sono stati Antonio Bosso nel Free Style SAM, Chiara Vitolo nel Free Style e nello Speed J2F, Serafina Ferraro nel Free Style SAF e Lorenzo Poerio nel Free Style J2M. Piazza d’onore per questi ultimi due nello Speed delle rispettive categorie, mentre la medaglia di bronzo l’ha portata a casa Lautaro Chalvo Bantle nello Speed SAM.
Da Rimini giungono, però, segnali incoraggianti anche nelle discipline olimpiche al femminile. Nelle Allieve Gold Ritmica, infatti, spiccano due quinti posti all around, quello nella A1 di Maia Lucilla Cammarota della Ginnastica Sorrento di Pia Cuomo e quello nella A2 di Sarah Izzo, della Veseva Torre del Greco di Leonilde Balzano, confermando quanto di buono si era già visto nell’interregionale Sud a Lamezia Terme. Infine, la G.A.F. entrata in finale Gold 2 con il C.G. Ischia di Mario D’Agostino, che ha schierato Federica Chiarolanza, Hana Yaegashi Sara De Siano, Alexandra Natalia Carp e Rosanna Coppa, giunto al 7° posto generale, e con la Quasar Casoria di Francesca Imbaldi, giunta 10^ nella Gold 3B con Giulia Barra, Aurora Esposito e Martina Filomene. Appena fuori dalla finale A1, al 12° posto, il C.A.G. Penisola Sorrentina di Rossana De Martino che, come tante altre società, risente inesorabilmente delle difficoltà degli allenamenti nelle palestre scolastiche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.