Pino Daniele, a 6 anni dalla scomparsa iniziativa per ricordare l’artista a Santa Maria La Nova

Borrelli e Simioli: “Deve esse ricordato qui dove Pino si riuniva con gli amici e suonava, diventerà un museo a cielo aperto. Basta con i murales per i delinquenti, omaggiamo chi ha reso grande Napoli.”

0 130

Il 4 gennaio ricorre il sesto anniversario della scomparsa del cantautore più rappresentativo di Napoli, Pino Daniele.
Per l’occasione in via Santa Maria La nova, dove il cantante più amato dei Napoletani era solito riunirsi con gli amici per suonare, è stata data vita ad un ‘iniziativa per ricordare Pino Daniele anche con un murale realizzato all’esterno del negozio di ottica dove spesso il cantante si riuniva. L’iniziativa, per ricordare l’artista, è stata organizzata da Nando Sparnelli, figlio dell’ottico, e sostenuta dal Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore radiofonico Gianni Simioli.
“E’ accertato che da giovane Pino era solito sedersi sui gradini della chiesa di Santa Maria La Nova, proprio di fronte al negozio di mio padre, e così ho voluto rendere omaggio alla sua memoria facendo realizzare un murale raffigurante la copertina dell’album ‘Terra Mia’. Anche gli altri commercianti faranno realizzare dei murales in modo da realizzare un percorso dedicato a Pino che è la storia della nostra città”- ha spiegato Sparnelli.
“Oltre all’ottico anche tutti i commercianti della strada che va da largo Ecce Homo fino a via Monteoliveto renderanno omaggio a Pino con dei murales autorizzati. Mentre c’è chi inaugura e dedica opere abusive che inneggiano alla criminalità, la Napoli bene omaggia chi ha reso grande la nostra città in tutto il mondo. I volti di Pino e dei grandi napoletani devono tappezzare i muri delle nostre strade, lì dove è consentito, e non le facce dei delinquenti e dei camorristi.
Pino è stato il più grande e merita una giusta riconoscenza, questa strada diverrà un museo a cielo aperto dedicato a lui e proponiamo che venga installata una statua con le sue fattezze.”- le parole di Borrelli e Simioli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.