Il paradosso della Campania: Procida capitale della cultura ma il molo Beverello ancora nel degrado

Europa Verde: “urgente la defenestrazione dell'attuale presidente dell'Autorità Portuale e la nomina di un nuovo vertice di grande qualità e professionalità".

0 205

“La proclamazione di Procida a Captale della cultura italiana 2022 è una vittoria per il nostro territorio e motivo d’orgoglio. Questo progetto permetterà di mostrare a livello internazionale le potenzialità della nostra regione. È qui, però, che nascono dei problemi.
Ci riferiamo specificamente al caso del Molo Beverello, dove i lavori sono fermi da mesi, sono stati effettuati degli scavi e poi è stato lasciato tutto così com’era, in condizioni di degrado e abbandono inaccettabili. Con un sopralluogo che abbiamo effettuato circa un mese fa abbiamo documentato come addirittura le tensostrutture del percorso che porta agli imbarchi, che dovrebbero riparare gli utenti dalla pioggia, sono piene di buchi e quindi la loro funzionalità è nulla.
Nonostante le nostre reiterate denunce e segnalazioni nulla ancora si è mosso, segno di una sciatteria e strafottenza burocratica ed amministrativa e di mancanza di rispetto verso i cittadini, gli utenti ed i turisti.
Se vogliamo mostrare al mondo il meglio della Campania, allora è necessario cambiare rotta nel sistema amministrativo e burocratico. Va subito defenestrato l’attuale Presidente dell’Autorità Portuale e nominato un nuovo vertice con spiccate capacità e professionalità” – la dichiarazione del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e di Fiorella Zabatta dell’esecutivo nazionale dei Verdi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.