Il Rotaract Club Caserta «Luigi Vanvitelli» dona defibrillatore al Comune di Marcianise e attiva il primo corso Blsd gratuito

0 234

È stato consegnato ieri mattina, sabato, il defibrillatore DAE donato dal Rotaract Club Caserta «Luigi Vanvitelli» al Comune di Marcianise. Si tratta di un defibrillatore semiautomatico da esterni (DAE), che il club Rotaract ha inteso donare ai cittadini di Marcianise a conclusione del progetto intrapreso ad inizio anno «Città a prova di cuore», che ha tra le sue finalità proprio la promozione della cultura della prevenzione tra i cittadini e la formazione al primo soccorso. Obiettivo: rendere Marcianise una città cardioprotetta. «Ad inizio anno – ha commentato Maria Teresa Aveta, presidente del Rotaract Club Caserta «Luigi Vanvitelli» per l’anno sociale 2020/21 – abbiamo accolto con entusiasmo l’idea di contribuire a rendere una città del nostro territorio una città più sicura. Aver donato un defibrillatore al Comune di Marcianise ci inorgoglisce non poco perché riteniamo che oggi sia indispensabile avere nei luoghi della movida, e più in generale nelle nostre città, dei dispositivi in grado di poter fare la differenza in caso di emergenza. Ma il nostro impegno non si ferma qui. Abbiamo organizzato per la giornata di mercoledì un corso di Bls-d gratuito per i dipendenti comunali e presto ce ne saranno altri aperti alla collettività tutta. Questo perché è indispensabile che oltre al defibrillatore, ci siano persone formate in grado di intervenire tempestivamente sulla persona bisognosa di aiuto. Siamo riusciti a fare tutto questo – ha concluso Aveta – grazie soprattutto alla preziosa collaborazione del direttore della Centrale Operativa del 118 di Caserta, Roberto Mannella, il quale ci ha guidati passo passo nella realizzazione di questo importante traguardo. Ringrazio, infine, il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, senza il quale non sarebbe stato possibile realizzare il progetto e grazie al quale siamo riusciti a superare le difficoltà legate al periodo della pandemia e a scrivere insieme questo pezzo importante di storia per la città di Marcianise e per noi tutti». Alla cerimonia di presentazione del defibrillatore è intervenuto anche il sindaco della città, Antonello Velardi, il quale nel complimentarsi con il club Rotaract per aver sposato una causa «così nobile», ha rimarcato l’importanza dei defibrillatori nelle nostre città, autentico baluardo in grado di fare la differenza in caso di emergenza: «Sono particolarmente contento – ha sottolineato il Primo cittadino – che questa donazione al Comune sia arrivata da un gruppo di giovani. Spesso, presi da tante altre questioni, dimentichiamo quanto possano essere importanti degli investimenti importanti come quelli sulla sicurezza e sulla vita delle persone. Abbiamo scelto di posizionare il defibrillatore all’ingresso della Casa Comunale, così da metterlo a disposizione non solo dei dipendenti del Comune, ma anche dei cittadini. È importante a questo punto impegnarci non solo per implementare la dotazione di defibrillatori in città, ma anche nel promuovere corsi di formazione estesi ai commercianti e a tutti i cittadini interessati. Rendere Marcianise una città cardioprotetta è possibile. A noi il compito di impegnarci a realizzare l’obiettivo».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.