Assalto Cgil a Roma: aperta in segno di solidarietà la sede di Casagiove

0 280

CASAGIOVE (CASERTA) – Bandiere della Cgil esposte in risposta alla vile aggressione subita dal sindacato durante la manifestazione di no vax e no green pass a Roma. Lo Spi Cigl di Casagiove, sindacato dei pensionati, situato in viale Trieste, con il responsabile Gaetano Moretti, questa mattina sarà aperto in segno di solidarietà dopo gli scontri e tensioni che si sono verificati ieri pomeriggio a Roma alla manifestazione non autorizzata “No Green Pass”, indetta sui social da diversi profili e che tra gli organizzatori vede Forza Nuova. Circa 10.000 persone si sono riversate per le strade del centro di Roma per protestare contro l’obbligatorietà della certificazione verde. Il sit-in, autorizzato dalla Questura in piazza del Popolo dalle 15 alle 19, si è trasformato in un corteo non autorizzato quando una parte dei manifestanti si è staccata entrando in in via Veneto e forzando il cordone delle forze dell’ordine. Ci sono stati scontri e tensioni con la polizia lungo corso Trieste e all’angolo tra Villa Borghese e via Veneto. Lancio di lacrimogeni da parte della polizia e oggetti, bottigliette, monete e sassi da parte dei manifestanti. Un parte è riuscita ad arrivare a ridosso di Palazzo Chigi dove le forze dell’ordine sono riuscite a formare un tempestivo cordone di sicurezza. A Roma è stata assaltata la sede della CGIL in corso d’Italia, a Roma. Dimostranti si sono accalcati davanti all’edificio che ospita il sindacato, tra cori e striscioni contro il segretario CGIL Maurizio Landini, e sono entrati all’interno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.