Casagiove, il sindaco Vozza: “Intollerabile l’attacco squadrista alla sede della Cgil”

0 447
L’irruzione nella sede Nazionale della CGIL a Roma, la devastazione degli uffici, le immagini barbariche di violenti facinorosi e di organizzazioni notoriamente fasciste in azione sono un’offesa grave e ad uno dei presidi della democrazia e dei diritti dei lavoratori. Un episodio inquietante che segue altri episodi di intolleranza e di violenza, di razzismo e di discriminazione incompatibili con la cultura democratica del Paese e contrari ai principi della Costituzione nata dal ripudio del fascismo. Esprimo alla CGIL, alle lavoratrici e ai lavoratori che l’assalto di Roma ha inteso colpire, la solidarietà e la vicinanza della Città di Casagiove e, in totale sintonia con i sentimenti dell’intera comunità, avverto il dovere morale di esprimere la ferma condanna per l’accaduto, la totale incompatibilità con chi prepone la violenza al dialogo, il rigetto di ogni rigurgito che si richiami al fascismo e dei suoi metodi si fa portatore. La libertà dei cittadini può esprimersi pienamente solo dentro una civile convivenza, la violenza tende a comprimerla e a negarla e a ferire i valori della Costituzione che rimane sacro riferimento per il collettivo patrimonio di valori e per l’unità del Paese. Confermo l’impegno mio e dell’Amministrazione Comunale a porre in essere tutte le iniziative che attraverso la diffusione della cultura, della solidarietà, del rispetto e della civiltà aiutino a tenere sempre viva la difesa della democrazia, della libertà, della dignità di tutti i cittadini.

Così in una nota il Sindaco di Casagiove, Giuseppe Vozza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.