L’arcivescovo di Napoli invita a difendere la Natura e rispettare l’ambiente nella sua prima lettera Pastorale

Europa Verde: “Don Mimmo Battaglia da sempre un ecclesiastico fuori dal comune, mai scontato e banale. Che le sue parole siano d’esempio per la Chiesa, per i fedeli, per tutti. Rispettare la natura è l‘unico modo per preservare l’umanità.”

0 336

«Bisogna impegnarsi “affinché la natura sia rispettata, la spazzatura sia più̀ ordinatamente smaltita, la terra non sia inquinata, gli ortaggi e la frutta non siano trattati con pesticidi o quanto un’interessata, più che miope, economia ha inventato per renderli più̀ allettanti e più̀ tossici, come del resto testimonia anche il pesante aumento delle malattie riconducibili ad essa.» – è il contenuto della prima lettera Pastorale, Shemà… Ascolta!, dell’arcivescovo di Napoli, Monsignore Domenico Battaglia- «Ascoltare la natura significa ascoltarla anche dentro di noi.

Non siamo solo noi nella natura, ma come diceva un mio docente, anche la natura è dentro di noi. Come del resto ha meravigliosamente attestato l’enciclica che Papa Francesco le ha dedicato, la “Laudato si'”: essa parla, ci interpella, talora geme, esige risposte, reclama un barlume d’eterno, non rassegnandosi a spegnersi in noi senza protesta e senza pietà.

Ascoltare dunque anche la voce e il silenzio della natura ci renderà̀ più̀ umili e più̀ umani, ci farà̀ riscoprire ogni giorno con tutta la sua bellezza, talora ferita, è vero, anche tutta la sua pietà, oltre che la sua provvidenza.».

La lettera sarà consegnata simbolicamente ai decani al termine della cerimonia di apertura del XXXI Sinodo diocesano della Chiesa di Napoli.

“Siamo molto contenti che anche la Chiesa, attraverso Monsignore Battaglia, si esprima a favore della natura e contro l’inquinamento. L’arcivescovo di Napoli aveva già dimostrato di essere un ecclesiastico fuori dal comune, mai banale e scontato, che sa cogliere nel segno, ora lo ha confermato. Invitiamo la Chiesa e i fedeli di fare della pastorale di Monsignore Battaglia una ‘legge’ da seguire ciecamente. Difendere la natura vuol dire preservare il mondo, salvare l’umanità ed il suo futuro.” – ha commentato così il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli con Fiorella Zabatta, Co-Presidente di Europa Verde, e Luigi Carbone, consigliere comunale di Europa Verde.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.