Spaccanapoli 2021, oltre 700 iscritti al via domani

Alle ore 8.30 la prima gara post-Covid a Napoli, sulla distanza di 10km, organizzata da UISP Napoli e ASD Stabiaequa Half Marathon, con il patrocinio di Comune di Napoli e CONI Campania.

0 362

Tutto pronto per la partenza della Spaccanapoli 2021, la storica gara podistica giunta alla 38ma edizione che quest’anno ha una valenza particolare: sarà la prima corsa del post-pandemia in città, un segno di speranza per tutti gli appassionati di sport campani. Per l’occasione è stata invitata anche la nuova assessore allo sport del Comune di Napoli, Emanuela Ferrante. I numeri sono già incoraggianti: sono state superate le 700 iscrizioni tra la gara competitiva e non competitiva (10 km) e la passeggiata sportiva (5 km).

Il via è previsto in piazza Municipio alle 8.30 e ci si dirigerà verso piazza Garibaldi, quindi rientrando da corso Umberto I si salirà da via Monteoliveto verso piazza del Gesù per immergersi nei vicoli di Spaccanapoli, tornando verso piazza Dante e raggiungendo nuovamente il Maschio Angioino per il traguardo dopo aver percorso via Toledo fino a piazza Trieste e Trento, con i primi arrivi in programma dopo meno di un’ora dalla partenza. Ai partecipanti sarà consegnata una medaglia speciale con l’incisione del Maschio Angioino, un conio esclusivo della UISP Napoli che sarà presentato per la prima volta in quest’occasione.

L’organizzazione sarà curata da UISP Napoli e ASD Stabiaequa Half Marathon, con il patrocinio di Comune di Napoli e CONI Campania. È ancora possibile iscriversi oggi, fino alle ore 19.30, recandosi presso il villaggio allestito in piazza Municipio. Tutti gli iscritti avranno uno sconto del 20% sull’iscrizione alla Neapolis Marathon in programma il prossimo 14 novembre.

___

Maratona Spaccanapoli è nata il 17 ottobre del 1982, quando l’Unione Italiana Sport per Tutti ha organizzato la prima edizione. Al successo della kermesse hanno contribuito nelle passate edizioni migliaia di amatori partenopei e atleti professionisti del calibro di Franco Fava, Michelangelo Arena, Totò Antibo, il marocchino El Cherkaoui e i campani Genny Di Napoli, Giovanni Ruggiero e la campionessa europea di maratona Maria Guida.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.