Il Conservatorio di Benevento dedica una giornata a ‘Nicola Sala’ festeggiando i 40 anni dalla sua istituzione

Saranno premiati tutti i direttori e i presidenti che si sono succeduti nella guida dell'istituto

0 157

Un nuovo ed importante appuntamento caratterizzerà il Festival d’Autunno, la manifestazione voluta dal Conservatorio Statale di Musica di Benevento.

È stata, infatti, organizzata una Giornata dedicata a Nicola Sala, illustre didatta e compositore nativo di Tocco Caudio, a cui l’Istituzione di Alta Formazione Musicale è intitolata, che si terrà sabato prossimo, 20 novembre, alle 18.00, al Teatro San Vittorino.

L’evento coinciderà anche con i festeggiamenti per i 40 anni dalla sua istituzione, avvenuta nel 1980.

Lo stesso si sarebbe dovuto tenere lo scorso anno ma, a causa della pandemia legata al Covid-19, è stato rinviato, così come avvenuto per altre manifestazioni nazionali ed internazionali.

Nel corso dell’appuntamento, saranno omaggiati, con una medaglia ricordo, tutti i direttori ed i presidenti che si sono succeduti nella guida dell’Istituto.

Per i direttori: Filippo Zigante (in carica dal 1° novembre 1980 al 31 ottobre 1988 – Sezione staccata di Avellino); Concetta Pennella (dal 1° novembre 1988 al 31 ottobre 1992); Claudio Ciampa (dal 1° novembre 1992 al 31 ottobre 2008); Maria Gabriella Della Sala (dal 1° novembre 2008 al 31 ottobre 2014); Giuseppe Ilario (dal 1° novembre 2014 al 31 ottobre 2020).

Per i presidenti: Ettore Maggio (in carica dal 1° novembre 1980 al 5 ottobre 1988 – Sezione staccata di Avellino); Antonio Pietrantonio (dal 6 ottobre 1988 al 16 giugno 1999); Marcello Rotili (dal 17 giugno 1999 al 9 aprile 2002); Marisa Capobianco (dal 30 maggio 2002 al 16 novembre 2005); Maria Teresa Pignataro – commissario (dal 17 novembre 2005 al 31 ottobre 2006); Achille Mottola (dal 12 febbraio 2007 al 10 marzo 2013); Caterina Meglio (dall’11 marzo 2013 al 3 aprile 2019).

Nel corso del programma, per il Forum della Scuola Musicale Napoletana, il cui coordinamento è affidato a Lorenzo Fiorito, è prevista una prolusione sulla figura di Nicola Sala da parte di Marcello Della Gatta, presidente dell’Associazione musicale Mysterium Vocis.

La serata, quindi, si concluderà con il concerto “La Musica a Napoli nel XVIII secolo – Cimarosa e il suo tempo” con musiche di Giovanni Battista Pergolesi, Domenico Cimarosa e Niccolò Jommelli eseguite dall’Orchestra da Camera del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, diretta dal maestro Francesco D’Ovidio.

In applicazione alle vigenti disposizioni in materia di sicurezze a contenimento dell’epidemia da Covid-19, è consentito l’accesso agli spettatori dotati di mascherina, green pass oppure certificato negativo al tampone antigeno effettuato nelle 48 ore precedenti.

L’ingresso al Teatro è gratuito fino ad esaurimento posti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.