“Pmi Day”: numeri da record per Confindustria Caserta

17 le scuole coinvolte nelle visite aziendali, con la partecipazione di oltre 300 studenti

0 200

Numeri da record per il “Pmi Day” in provincia di Caserta, che ha fatto registrare l’adesione di ben 17 istituti scolastici, con la partecipazione di oltre 300 studenti delle scuole superiori. Quella di quest’anno è stata la dodicesima edizione del “Pmi Day”, ovvero la Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese organizzata dalla Piccola Industria di Confindustria, che nel 2021 ha visto il ritorno degli eventi in presenza, che si sono alternati a quelli da remoto. La scorsa edizione, invece, si era tenuta esclusivamente a distanza.

L’edizione 2021 ha fatto segnare numeri senza precedenti per la provincia di Caserta, che ha realizzato una parte importante degli eventi che si sono svolti in Campania. Grande l’interesse mostrato sia dalle aziende che dagli istituti scolastici. In questo tipo di iniziative, infatti, si incrociano perfettamente la domanda e l’offerta di lavoro e inoltre i ragazzi hanno la possibilità di conoscere concretamente alcune tra le più importanti realtà aziendali del territorio.

Ad organizzare l’iniziativa è stato il Comitato della Piccola Industria di Confindustria Caserta, presieduto da Massimiliano Santoli. Ha collaborato fattivamente, in qualità di delegato campano al gruppo di lavoro nazionale “Pmi Day”, il past president della Piccola Industria, Giovanni Bo.

All’edizione 2021 del “Pmi Day” in provincia di Caserta hanno partecipato i seguenti istituti scolastici: l’ITC “Falco” di Capua, l’Isis “Volta” di Aversa, l’Isiss “Conti” di Aversa, il Liceo Scientifico “Nino Cortese” di Maddaloni, l’Isiss “Terra di Lavoro” di Caserta, l’Istituto tecnico “Ferraris-Buccini” di Marcianise, l’Isiss “Lener” di Marcianise, l’Isis “Vincenzo De Franchis” di Piedimonte Matese, l’Istituto “Mattei” di Caserta, il Liceo Scientifico “Garofano” di Capua, l’Ipssart di Teano, l’Ipsea “Cappello” di Piedimonte Matese e l’Isis “Corrado” di Castel Volturno. A questi istituti se ne devono aggiungere altri quattro, il Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Aversa, l’Istituto tecnico “Buonarroti” di Caserta, l’Ites “Leonardo Da Vinci” di Santa Maria Capua Vetere e l’Its “Andreozzi” di Aversa, che effettueranno le visite aziendali nei prossimi giorni.

Le imprese coinvolte nell’iniziativa sono state: Italrobot di Marcianise, Original Birth di Pignataro Maggiore, 012 Factory di Caserta, A.T.M. Srl di Gricignano d’Aversa, I.E.E. di Marcianise, Golden Laundry di Dragoni, Escolino Srl di Aversa, Novotel di Marcianise, Pineta Grande Hospital di Castel Volturno, Advanced System di Aversa, Le Colonne/San Bartolomeo di Caiazzo, Giò Sole di Capua, Nuova Erreplast di Marcianise, e Open di Caserta. 

Il tema principale del “Pmi Day 2021” è stato quello della sostenibilità, in linea con gli obiettivi definiti dall’Agenda 2030 dell’ONU. Nel corso della giornata è stato sottolineato il ruolo dell’impresa come veicolo per lo sviluppo del Paese, che crea crescita economica e sociale, contribuendo ad un processo di innovazione e di crescita. Il “Pmi Day” ha dimostrato ancora una volta la particolare attenzione che Confindustria rivolge al mondo dell’istruzione e alla creazione di nuove figure professionali che siano in linea con le reali esigenze delle aziende.

“Siamo davvero felici – ha spiegato il Presidente del Comitato Piccola Industria, Massimiliano Santoli – dei risultati conseguiti quest’anno. Abbiamo registrato una straordinaria partecipazione sia da parte delle scuole e degli studenti che delle aziende. Ciò testimonia una volta di più l’importanza di mettere in contatto il mondo dell’istruzione e della formazione con le realtà aziendali, facendo conoscere ai ragazzi la qualità delle nostre aziende, mostrando loro concretamente i processi produttivi. Siamo contenti, dopo quasi due anni di sofferenze, di aver svolto una buona parte delle attività in presenza, fornendo tutto il supporto necessario alle scuole. Il tema di quest’anno è la sostenibilità, argomento che sta molto a cuore anche ai ragazzi. Insieme a tutti i principali attori sociali, – ha concluso Santoli – intendiamo rafforzare l’impegno in questa direzione, per il rilancio di una crescita sostenibile ed inclusiva che ponga al centro la persona e il futuro dei giovani”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.