Primo stop per la Ble Juvecaserta Academy con l’Agropoli

0 237

Un’Agropoli aggressiva e ben organizzata in difesa è passata al Palazzetto dello sport di Caserta ed ha inflitto la prima sconfitta stagionale alla Ble Juvecaserta Academy, che rimane capolista del campionato di C gold, ma presumibilmente rischia di vedere dimezzato il suo vantaggio sulle immediate inseguitrici, che affronteranno domani, domenica, le gare dell’ottava giornata di andata. La formazione salernitana con una zona molto aggressiva è riuscita a rimanere sempre attaccata alla partita ed ha avuto il merito di non disunirsi quando si è trovata sotto anche in doppia cifra. In effetti, i bianconeri locali, dopo aver inseguito per buona parte del primo periodo (6-11, 16-21), sono passati per la prima volta in vantaggio a poco più di 2’ dalla prima sirena con un canestro di Markus, Poi, sempre equilibrio con alternanza nel punteggio prima che Bagdonavicius riportasse in vantaggio i suoi (27-26) ed una tripla di Mastroianni sulla sirena desse il massimo vantaggio a chiusura di tempo (31-27).

Al rientro in campo erano ancora Bagdonavicius e Markus ad incrementare il vantaggio dei padroni di casa (35-27) e dopo il parziale recupero degli ospiti (35-30) erano lo stesso montenegrino e Mastroianni a firmare un parziale di 6-0 e dare ai casertani un vantaggio in doppia cifra (41-30). Molinario e Lepre riuscivano a dimezzare lo svantaggio, ma la gara restava nelle mani dei padroni di casa che dopo il +10 (52-42) siglato da De Ninno a poco più di un minuto dall’intervallo lungo subivano un parziale di 7-0 tutto firmato da Borrelli (52-49).

E l’inizio del terzo periodo di gioco vedeva completarsi il recupero degli ospiti con un 4-0 che li riportava in vantaggio sul 53-52. La reazione casertana era, però, immediata con Cioppa e Bagdonavicius, ma da quel momento la partita è ripresa sul piano dell’equilibrio con vantaggi minimi da una parte e dall’altra. Al 30’ erano ancora i padroni di casa a guidare la contesa (72-68) e al 4’ dell’ultimo periodo di gioco erano riusciti a riportare il loro vantaggio a 8 lunghezze (78-70), ribadendo tale divario due minuti dopo sull’82-74. Lepre e Pekic erano bravi a sfruttare alcuni errori della Ble prima per riavvicinarsi nel punteggio e, poi, passando in vantaggio con Lepre a 1’08” dal termine (86-85). Un libero realizzato su due da Bagdonavicius riportava la gara in parità prima che Landgren, con la stessa percentuale dalla lunetta, desse nuovamente un punto di vantaggio agli ospiti (86-87). Ancora Bagdonavicius concretizzava l’attacco casertano a 39” dal termine (88-87) ed un successivo fallo di Kuvekalovic a 29”6 dalla sirena consentiva a Landgren di tornare in lunetta. Lo svedese sbagliav entrambi i tentativi e la Ble aveva l’opportunità di chiudere il confronto. Il tiro dalla distanza di Kuvekalovic, però, non sortiva l’esito sperato a differenza di quello di Borrelli dall’angolo a 8” dalla conclusione. Dopo il timeout, però, De Ninno non riusciva a trovare il bersaglio consentendo all’Agropoli di festeggiare una vittoria insperata alla vigilia quanto meritata.

Ble Juvecaserta Academy – New Basket Agropoli 88 – 90
(31-27, 52.49, 72-68)

Ble: Mastroianni 8, Markus 17, Cioppa 6, Kuvekalovic 15, De Ninno 16, Greco, Bagdonavicius 24, Romanelli, Pagano 2: non entrati: Vigliotti, D’Aiello e Miraglia. Allenatore: D’Addio
Agropoli: Norci, Farese 1, Pekic 20, Lepre 9, D’Urso 7, Molinario 21, Borrelli 13, Landgren 19; n.e.: Bevilacqua e Porreca. Allenatore: Lepre
Arbitri: Santonastaso di Maddaloni e Mandato di S.Nicola la Strada
Ble: tiri da 2 27/46 (59%), da 3 9/26 (32%), liberi 7/16 (44%). Rimbalzi 47 di cui 20 offensivi, assist 18
Agropoli: tiri da 2 24/40 (60%), da 3 10/30 (33%), liberi 12/16 (75%). Rimbalzi 34 di cui 10 offensivi, assist 13

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.