Ospedali a misura di donna: 2 Bollini Rosa alla “San Michele”, tra le 354 strutture premiate in Italia dalla Fondazione Onda

0 300

La Casa di Cura “San Michele” di Maddaloni (CE) ha ricevuto oggi dalla Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, due Bollini Rosa per il biennio 2022-2023. Per la Clinica maddalonese si tratta di una conferma che, da molti anni, attesta l’attenzione della struttura per la salute delle donne.

I Bollini Rosa, infatti, sono il riconoscimento che la Fondazione Onda attribuisce dal 2007 agli ospedali «attenti alla salute femminile» e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie dell’universo femminile, ma anche quelle che riguardano trasversalmente uomini e donne in ottica di genere.

La cerimonia di premiazione – patrocinata tra gli altri da Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) – si è svolta oggi 2 dicembre a Roma, nella sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, e ha visto la partecipazione della presidente e del vicepresidente di Onda Francesca Merzagora e Alberto Costa e di altri ragguardevoli rappresentanti delle istituzioni, intervenuti dopo la proiezione del video messaggio di Stella Kyriakides, commissario europeo alla Salute. Ai saluti istituzionali hanno fatto seguito la tavola rotonda dal titolo “Innovazione culturale e organizzativa attraverso la Medicina di genere: a che punto siamo” e la proclamazione degli ospedali vincitori.

Ritenuta tra le strutture ospedaliere a misura di donna, la Casa di Cura “San Michele” si è dunque aggiudicata 2 Bollini Rosa, sulla base di una scala da uno a tre, per il prossimo biennio.

«Ci rende davvero orgogliosi ricevere nuovamente i Bollini Rosa di Onda – sostiene il dr. Crescenzo Barletta, presidente del CdA della Clinica maddalonese – perché riconosce alla nostra struttura l’impegno che profondiamo nell’offrire, in tutte le aree specialistiche, servizi e percorsi adatti alle esigenze della donna e ci stimola a continuare a introdurre una prospettiva di genere all’interno dell’erogazione delle cure mediche».

«La 10a edizione dei Bollini Rosa – chiarisce Francesca Merzagora – rinnova il nostro impegno nella promozione di un approccio gender-oriented all’interno delle strutture ospedaliere, riconoscendo l’importanza della sua promozione attraverso servizi a misura di donna. Qualità e appropriatezza delle prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale, elementi indispensabili per assicurare uniformità di accesso alle prestazioni, sono evidenziate dagli ospedali con i Bollini Rosa che vengono valutati e premiati mettendo in luce percorsi inerenti sia alle specialità con maggior impatto epidemiologico nell’ambito della salute femminile, sia a quelle che trattano patologie che normalmente colpiscono entrambi i generi, nonché l’accoglienza e l’accompagnamento alle donne e i servizi offerti per la gestione di vittime di violenza».

Sul sito www.bollinirosa.it a partire dal 10 gennaio 2022 è possibile consultare le schede degli ospedali premiati, suddivise per regione, con l’elenco dei servizi valutati. Alla “San Michele” è stato conferito il primo bollino rosa esattamente dieci anni fa e, da allora, ha continuato a ricevere i Bollini Rosa, accanto a numerosi altri premi attribuiti sia alla Clinica, quale centro rappresentativo dell’eccellenza in sanità, sia ai singoli sanitari per i livelli di eccellenza medica raggiunti. Tra i più recenti, la Targa della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania nel 2016, in occasione dei 60 anni di attività della Casa di Cura per “l’impegno e l’abnegazione nelle cure alle sofferenze delle persone”, e il Premio Nazionale “Buona Sanità” che, ogni anno, dà riconoscimenti a diversi professionisti della salute che operano nella struttura maddalonese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.