“Dalla comunicazione alla prevenzione, per la crescita e competitività delle imprese”

Martedì 7 dicembre alle ore 16, presso la sede della Getra, l’ultimo incontro dei “Percorsi di Legalità”.

0 124

“La promozione della cultura della legalità costituisce un fattore fondamentale per lo sviluppo e per la crescita aziendale, in particolar modo nell’attuale periodo di crisi pandemica e per i prossimi scenari futuri di rilancio della nostra economia”.

Questo il commento del Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Caserta, Pasquale Lama, alla vigilia dell’ultimo incontro del progetto “Percorsi di Legalità”, in programma martedì 7 dicembre alle ore 16, presso la sede della Getra Power Spa di Marcianise.

Il progetto, promosso ed organizzato dai Giovani Imprenditori in collaborazione con GRALE, Spin off dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, ed avviato nello scorso mese di maggio, ha potuto avvalersi della partecipazione e delle testimonianze di aziende attive ed operanti su tutto il territorio nazionale, che hanno descritto le proprie esperienze aziendali nell’adozione di Modelli Organizzativi 231, con la scelta di sistemi premianti sia in termini di competitività aziendale che per l’attribuzione del rating di legalità.

All’incontro conclusivo dei “Percorsi di Legalità” di martedì 7 dicembre parteciperanno eccellenze quali il Tarì, il CIRA e la ST Microelectronics, che illustreranno l’adozione delle proprie best practices in tema 231, sottolineando il ruolo cruciale che si può svolgere nella attuazione di politiche di prevenzione dei possibili reati e la necessità di una propria autoregolamentazione partendo proprio dai vertici del management aziendale.

Sarà ufficialmente presentato, poi, il “Premio di Etica e Legalità” promosso da Confindustria Caserta e dall’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, dedicato alle aziende virtuose che si sono distinte nell’adozione di un Modello 231 e del Rating di Legalità, conseguendo gli obiettivi prefissati, dalla gestione dei rischi di impresa fino all’adozione di sistemi premianti.

L’istituzione del “Premio di Etica e Legalità” persegue l’obiettivo di avviare un processo di valorizzazione delle imprese virtuose, incentivando così l’adozione di best practices e favorendo la diffusione della cultura della legalità quale fondamento di un’economia sana e competitiva.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.