Caserta piange l’ex parlamentare Nicolò Cuscunà, il ricordo di Pio Del Gaudio

0 330

Non sia dispersa la forza di chi ha saputo dimostrare coraggio portando avanti i propri ideali, senza rinunciare ad una visione e senza dimenticare di elargire al popolo la sua lezione.

Nella tarda serata di ieri, sabato 8 gennaio  è arrivato l’annuncio della scomparsa di un importante volto noto della civitas casertana, il dott. Nicolò Cuscunà, purtroppo stroncato da una malattia. Un Uomo ed un politico di spessore, riconosciuto per essere stato esempio di coerenza, di lealtà e tenacia; considerato da tutti uno dei padri della destra casertana, mai un peones, e vero fondatore di uno schieramento a cui non ha mai smesso di dare sostegno…fino alla fine.

Raccogliamo un suo ricordo attraverso le parole affettuose dell’amico Pio Del Gaudio, che sul suo profilo social ha ripercorso le tappe essenziali dell’impegno politico che ha sempre contraddistinto la vita intellettuale e la personalità dell’on. Nicolò Cuscunà.

Alla moglie, al figlio Peppe e a tutta la famiglia le nostre più sentite condoglianze.

“Cari amici SONO TRISTE E SCONFITTO.
E’ volato in cielo il nostro Nicolo’ Cuscuna’.
NOSTRO  perché la destra casertana e’ nata ed è cresciuta con lui.La destra valoriale, quella delle persone che ci credono.
Sono stato candidato da lui nel 1997.
Vide in me la passione per la citta’.
Mi fece crescere in politica e come uomo.
Con gli amici di Alleanza Nazionale creammo un gruppo consiliare fantastico.
Lui, il nostro capo, divenne Onorevole.
Noi, qui a Caserta, diventammo buoni amministratori cercando di praticare i valori che Nicolò ci aveva trasferito.
Io, con il Suo aiuto, divenni Sindaco.
Poi l’arresto .
Lui c’è stato sempre.
Rompiscatole, rigoroso, tosto, pesantemente buono e affettuoso.
Un uomo coltissimo ed inarrivabile sul piano morale. Nell’ ultima campagna elettorale mi e’ stato vicino tutti i giorni. Poi la malattia rapida e repentina. Oggi il disastro.
CASERTA perde un uomo immenso.
Amava la nostra città, lui calabrese, come pochi.
Mi diceva che dalla nostra città aveva avuto tutto e che per questo motivo doveva ricambiare ai casertani gli onori che gli avevano concesso.
Lo ricordo quando, appena eletto Onorevole, piangendo, abbandonò il ruolo di Consigliere Comunale ricoperto per 20 anni.
Lo ricordo quando mi SGRIDAVA  invitandomi ad essere FIERO di essere un Consigliere Comunale di Caserta.
Dopo le ultime elezioni con voce roca e disperata mi annunciò  la sua malattia. Piangeva ancora una volta.
Forse si aspettava questo epilogo.
Forse sapeva che la Sua vita era una missione.
Un Parlamentare immenso ma un uomo semplice.
GRAZIE CAPO!!
GRAZIE di TUTTO!!
Un abbraccio ad Alberta, a Giuseppe ed alle meravigliose figlie ed i nipoti ai quali dedicava ogni anno la Sua interpretazione di BABBO NATALE.
Una promessa.
Non disperderemo gli insegnamenti di Nicolo’.
Lavoreremo per lui e nel suo ricordo.
CASERTA  non lo dimentichera’ mai”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.