“Il Sud Addosso”, ecco il nuovo disco de ‘I Trementisti’

0 782

In un clima di auspicato ‘Rinascimento’ I Trementisti stanno presentando nelle piazze, e ne sono tante in questo periodo estivo, il loro ultimo album: ‘Il Sud Addosso’.

La piazza: il luogo dei balli, della musica, delle bancarelle, delle luminarie scintillanti, per antonomasia luogo di incontro e socialità ma che un bambino di cinque anni, nel 2022, solo ora ha la possibilità di scoprire ed esplorare.

‘I Trementisti’, in quanto principali interpreti della “festa identitaria del Sud Italia”, hanno lavorato negli ultimi mesi per alimentare questo desiderio di rinascita post-covid, ristabilendo un contatto stretto e sanguigno col il proprio pubblico di riferimento.

Va da sé, dunque, che il luogo prescelto per afferrare il disco tra le proprie mani sia la piazza: il disco rappresenta un “accessorio” allo spettacolo dal vivo, nel senso che lo si trova ai loro concerti, nelle feste popolari e lo si può ricevere direttamente dalle mani dei musicisti che l’hanno realizzato.

Come anticipato, I Trementisti hanno auspicato ed alimentato questo desiderio di rinascita, di “contatto” con il proprio pubblico, cercando innanzitutto un Rinascimento nel proprio animo, ancor prima che nel loro spettacolo. È così che Fabrizio Cusani, Alessandra Fiore, Gianpasquale Cusano, Giorgio Stefanelli, Antonio Calabrese, Rosario Puleo, Rocco Calò e Selena Sacco, a partire dai primi giorni di Primavera, si sono incontrati, presso il Teatro Piccolissimo a Vitulano, per 10 sessioni di prove ed hanno magicamente creato 10 nuovi brani, già pronti per essere suonati dal vivo. “Gli ingredienti che abbiamo utilizzato – spiega Rocco Calò, fisarmonicista del gruppo – sono quelli già presenti nelle performance ultraventennali della band: sano meridionalismo, ritmo della Taranta, autoironia e divertimento. Questi elementi essenziali sono stati la nostra stella polare nel concepire i brani”.

Il gruppo mantiene la continuità con il repertorio musicale del Sannio e del Sud Italia, attualizzando sonorità classiche e attingendo sia alla lingua italiana che alla lingua del luogo. Ispirati da storie e personaggi locali, nelle canzoni, gli artisti giungono a toccare temi universali ed attuali come l’integrazione, il pregiudizio, il diritto al lavoro e l’emigrazione.

Sul sito www.trementisti.it e sui social è possibile consultare in dettaglio le date e i luoghi degli spettacoli e la data dell’uscita del disco su tutte le piattaforme digitali e gli shop online.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.