Wwf, torna Urban Nature: la sesta edizione della festa della natura in tutte le piazze d’Italia

0 540

In Campania ti aspettiamo con tante iniziative, laboratori, visite guidate e giochi per bambini e ragazzi per scoprire la biodiversità delle nostre città. Ecco alcuni degli  appuntamenti.

·   Napoli, 8 e 9 ottobre mattina si potranno ritirare le “Felci di Urban Nature” presso l’Oasi WWF – Cratere degli Astroni”. Contestualmente,  durante la mattinata del giorno 8, sarà inaugurato il progetto “For Nature – For Us: Giovani Volontari Protagonisti del Cambiamento. Iniziativa del WWF Napoli con il supporto della start up Universal Site Business e con il Patrocinio, non oneroso, dell’ANCI Campania e della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania.

·   Caserta, domenica 9 Ottobre – dalle ore 9  alle ore 12 – due location simboliche a difesa del territorio contro il degrado urbano. I volontari del WWF Caserta saranno a Villetta Padre Pio e illustreranno l’importanza degli alberi presenti nella suddetta area, mentre i volontari dell’Oasi WWF Bosco di San Silvestro saranno a Villetta Giaquinto,  con il grande gioco dell’oca: mimando, scoprendo, annusando, colorando, raccogliendo foglie, si potranno creare mille storie.

·   Castelvolturno (CE). Panda Point a cura della Vigilanza Ambientale WWF: Visita guidata alla Riserva Statale dei Carabinieri Forestali di Ischitella.

·   Comune di Sant’Agnello : Visita all’Oasi in Città, parco ricreato in città con le guide WWF, laboratori artistici per bambini, mostra foto d’autore realizzate nell’oasi, mascotte panda, musica classica nella Natura.

·   Benevento: sabato 8.10 il panda point del WWF Sannio sarà in Piazza Castello.

 

 

Sabato 8 e domenica 9 ottobre torna Urban Nature, la festa della Natura in città promossa dal WWF earrivata alla sesta edizione, che ha l’obiettivo di rendere sempre più evidente il valore della natura incittà e rinnovare il modo di pensare e pianificare gli spazi urbani, ridando spazio alla biodiversità. Oltreil 55% della popolazione mondiale vive in aree urbane e nei prossimi 30 anni si arriverà al 70%: ma aoggi nelle città italiane il verde attrezzato allo sport e al gioco rappresenta appena il 14% del verdeurbano, un gap che va colmato attraverso una riqualificazione pianificata delle nostre città.

L’urgenza è dettata dal fatto che la natura in città ha un inestimabile valore nel garantire e accrescere ilnostro benessere urbano: le piante depurano l’aria dalle polveri sottili prodotte dalle nostre attivitàinquinanti, creano ombra e contribuiscono alla regolazione della temperatura e all’assorbimento dei gasserra, contrastando le cappe di calore rese sempre più frequenti e pericolose dal cambiamento climatico,così come allagamenti e frane che vengono mitigati dall’azione di regimazione delle acque piovane. Mala natura in città ha molti altri effetti benefici anche sul benessere psico-fisico, in particolare dei piùgiovani, contribuendo a diminuire le possibilità di malattie cardiovascolari, patologie articolari, ansia,depressione, infezioni respiratorie e obesità. Per i bambini ricoverati in ospedale e per la lororiabilitazione la natura, poi, offre infiniti stimoli a livello motorio sensoriale e percettivo.

È proprio su questi effetti che il WWF punterà per la prossima edizione di Urban nature, realizzandouna grande raccolta fondi nelle piazze italiane: grazie all’acquisto di una piccola felce tutti potrannoaiutare il WWF a portare la natura negli ospedali in cui i più piccoli sono costretti a mesi di ricovero inattesa della guarigione. Un regalo che si trasformerà in un enorme beneficio per migliaia di piccolipazienti.

L’obiettivo, infatti, è quello di realizzare 10 Oasi in ospedale*, nei giardini delle strutture pediatriche ealtre strutture terapeutiche del nostro Paese. Il messaggio è semplice: la “Natura si fa cura” poiché,come dimostrano numerose ricerche, la presenza di spazi verdi favorisce il recupero, le terapie el’apprendimento dei piccoli pazienti, soprattutto quelli a lunga degenza.

 

L’effetto positivo che offre la natura è già diventato realtà nell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Palidoro (RM) dove è stata allestita nel 2020 un’Aula Natura WWF: già dai primi mesi, oltre alsupporto educativo, nei bambini si sono riscontrati grandi benefici a livello ortopedico, cardiaco epsicologico, che l’associazione mira a rilanciare realizzando vere e proprie Oasi in Ospedale in altre10 strutture italiane.

Le felci, poi, sono piante particolarmente importanti per il nostro benessere in ambienti indoor per illoro ruolo nel trattenere diversi inquinanti presenti nell’aria, rappresentando quindi un beneficioanche per chi deciderà di supportare il progetto.

L’8 e  il  9  ottobre si potrà, come di consueto, partecipare alle decine di eventi organizzati da nord al suddel paese: Urban Nature

è infatti una grande festa WWF della natura in città vuole coinvolgere i cittadini nello scoprire ilvalore della natura e. Visite guidate a piedi o in bicicletta, bioblitz, incontri per festeggiare e conoscerela natura della propria città, anche la più nascosta: la stessa che ci aiuta a depurare l’aria cherespiriamo, a creare l’ombra nelle giornate più calde, ad assorbire i gas serra e a contrastareallagamenti e frane, ma anche a rendere più belli e salutari gli spazi urbani.

 

I PARTNERS

A fianco del WWF per lo sviluppo delle Oasi in Ospedale ci sono l’Associazione Culturale Pediatri(ACP), la Fondazione Fight the Stroke, Fondazione Dynamo e gli architetti paesaggisti di IASLA,mentre l’iniziativa Urban Nature è patrocinata da ISPRA e supportata, tra gli altri numerosi partner,da Carabinieri Forestali, Associazione Nazionale Musei Scientifici, AIGAE, Associazione ItalianaInsegnanti di Geografia, CESAB, FIAB, Network Nazionale Biodiversità Società Geologica Italiana,UNAAPI.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.