Capodrise, Nicola Cecere sfida la pioggia e conquista piazza De Filippo

0 159

CAPODRISE. Sempre un passo in avanti. È stato Nicola Cecere il primo candidato a sindaco, a Capodrise, ad aver aperto il tour dei comizi. L’ha fatto ieri sera (180524), in una gremita piazza Andrea De Filippo, circondato dal suo popolo, sempre più numeroso, che ha sfidato le incertezze del meteo pur di sostenere il suo leader. Cecere ha parlato per oltre venti minuti, interrotto solo dagli applausi del pubblico, toccando diversi argomenti: dai valori che animano “Capodrise insieme” (“Nasce per unire, non per dividere”) alla lista dei candidati (“Non potevo sperare in una squadra migliore!”), dalle fondamenta del progetto (“Un ritorno alla politica”) al programma elettorale (“Nato dal confronto con i cittadini”). Dopo oltre due mesi di provocazioni e di offese, Cecere ha colto l’occasione anche per smontare, punto per punto, la narrazione propagandistica dell’avversario. “Abbiamo scelto – ha dichiarato – uno strumento democratico, la mozione di sfiducia in Consiglio comunale, per porre fine a un’amministrazione inconcludente. Sono loro che hanno confuso la lealtà con la fedeltà; sono loro ad aver tradito il progetto civico e il programma di governo in cui tanti di noi avevano creduto. Lo dimostra il fatto che “Siamo Capodrise”, il movimento che li ha candidati e fatti eleggere, oggi sostiene la lista “Capodrise insieme””. E sulla ormai stucchevole e noiosa richiesta del confronto pubblico, più volte avanzata dall’avversario, Cecere ha tagliato corto. “Lo chiede chi per 23 mesi ha evitato il confronto con il movimento che lo aveva sostenuto, con la maggioranza che lo reggeva il Consiglio e con il suo assessore e vicesindaco, che ero io. Parla di confronti colui che, in un incontro pubblico, ha prima detto che l’avrei mandato a casa perché ambivo a fare il sindaco, e non è così e lo sanno anche le pietre; poi, che non sarei stato io il candidato a sindaco, perché, alla fine, sarei stato sostituito. Insomma, poche idee e molto confuse. Non ho problemi a confrontarmi con questo signore, ma deve aspettare: è il decimillesimo della lista. Prima di lui ci sono i cittadini, si metta in fila!”. L’evento in piazza De Filippo, presentato da Simona Di Giovanni, si è aperto con il saluto dei rappresentanti delle quattro forze che sostengono la lista numero 1 “Capodrise insieme”: Giovanni Russo Raucci per “Siamo Capodrise”, Piero Ferraro per il Partito democratico, Maria Belfiore per “Alleanza per Capodrise” e Filippo Topo per “Capodrise futura”. Tutti interventi di alto profilo, apprezzati dai cittadini. È seguita la presentazione dei candidati al Consiglio: Vincenza Abussi, Orazio Costantino, Pasquale De Filippo, Rosa Di Cesare, Michele Angelo Di Paolo, Tommaso Fattopace, Silvestro Ferraro, Marcela Gigliano, Federica Montebuglio, Margherita Nero, Luisa Nicolò, Luisa Palazzo, Vincenzo Perri, Vincenzo Rossetti, Donato Russo Raucci e Michelangela Topa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.