Elezioni Comunali, domani gazebo della lista LeAli per San Tammaro

0 745

SAN TAMMARO (CASERTA) – Prosegue spedita la campagna elettorale della lista numero 2, guidata da Vincenzo D’Angelo. “LeAli per San Tammaro” domani mattina, 27 maggio, dalle ore 10.30 sarà in via Fermi con un gazebo. D’Angelo assieme ai suoi candidati vuole incontrare i residenti della zona. “Questi cittadini da anni chiedono di essere presi in considerazione, di vedere risolto un loro problema. E’ per questo che voglio confrontarmi con loro e firmare una promessa. Una volta eletti affronteremo il problema inerente la strada di accesso alle loro abitazioni. C’è bisogno di fare una serie di interventi e domani prometteremo, scrivendolo nero su bianco, che ci interesseremo alla realizzazione del collegamento della strada con la Nazionale. Il nostro programma – spiega l’avvocato – prevede espressamente la riqualificazione delle periferie perché rappresentano il biglietto da visita, il primo impatto, per chi arriva a San Tammaro. La mia presenza domani mattina è per sottoscrivere con i residenti un impegno a risolvere la problematica che gli amministratori hanno messo da parte, mortificando i residenti della zona. Aspetto tutti i residenti, e anche i tammaresi che vogliono saperne di piu’, a venire al gazebo per affrontare insieme l’argomento”. Il candidato sindaco ribadisce che, assieme ai suoi 12 candidati, punta ad attivare un cambiamento di rotta nella vita politica locale che metterà le esigenze del cittadino al centro dell’operato della macchina amministrativa. “Con LeAli per San Tammaro si cambia il modo di fare politica. Il taglio dei costi della politica, la riqualificazione delle periferie, la sicurezza, l’occupazione. Impegni che sottoscriviamo senza proclami elettorali e senza chiacchiere inutili. Noi siamo per la politica della concretezza e della partecipazione. I cittadini siederanno con noi in consiglio comunale perché il nostro impegno è San Tammaro e non le poltrone. Solo insieme possiamo attivare il cambiamento di cui San Tammaro ha bisogno, quel cambiamento necessario per una migliore vivibilità, necessario affinchè il nostro paese torni ad essere una città a misura d’uomo. Con orgoglio infatti possiamo sostenere che il nostro primo atto amministrativo sarà tagliare le indennità, perchè la politica non deve ‘costare’ ai cittadini ma essere al loro servizio”, conclude D’Angelo.   

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.