Comune di Benevento, passi avanti notevoli ma il Contratto per i lavoratori ancora non c’è!

0 472

In data 30 maggio u.s. si è tenuto l’ennesimo incontro tra la parte pubblica (Cotugno, Verdicchio e Lanzalone) e le rappresentanze sindacali Uil Fpl (Pagliuca, Bosco, Quarantiello e Catillo), Fp Cgil (Franzè, Trotta, Caruso e Timossi), Csa (Caruso), Cub (Zollo)  e Cisl Fp (Santacroce, Forgione, Ingordigia, Del Ninno, Brugnetti, Minicozzi, Goglia e Mignone). Motivo del contendere: l’approvazione del contratto collettivo decentrato integrativo per i lavoratori valevole per il triennio giuridico 2018/2020 e per l’annualità economica 2018. Le risorse disponibili per l’anno 2018 sono 1.091.404,41 euro, dei quali 406.873,31 euro già impegnati per le progressioni economiche orizzontali e 161.536,18 euro per l’indennità di comparto.

Alla fine della giornata sono stati fatti notevoli passi in avanti poiché si è riusciti a licenziare 17 articoli su 35. Tra quelli più importanti vi sono la performance e la produttività, la turnazione, la reperibilità, l’indennità per le particolari condizioni di lavoro (rischio, disagio e maneggio valori). Restano da sciogliere i dubbi sulle nuove progressioni economiche orizzontali, sull’indennità per compiti che comportano specifiche responsabilità, sull’indennità di funzione della polizia locale e per i servizi esterni di viabilità.

Nel frattempo è stato licenziato anche il regolamento per la ripartizione dell’incentivo per le funzioni tecniche interne, che era fermo a svariati anni fa (astenuta la Cisl Fp).

La prossima riunione, già fissata per il giorno 7 giugno ore 15,00, dovrebbe essere l’ultima, poiché la parte pubblica ha preannunziato che, in caso contrario, approverebbe comunque il contratto, senza del quale i dirigenti sono saliti sull’Aventino e, sin da gennaio 2018, non corrispondono più i compensi ai lavoratori, a differenza della polizia locale che, dopo aver paventato lo sciopero per il 7 marzo scorso, ricevono almeno i compensi per turnazione e reperibilità.

“Abbiamo fatto notevoli passi in avanti – dichiara Fioravante Bosco (Uil Fpl)– anche se il responso definitivo lo avremo tra otto giorni. Noi siamo pronti a firmare poiché sei anni di discussioni hanno snervato dirigenti e sindacalisti. Anche stasera vi è stata molta tensione tra le parti, e questo stato di cose non aiuta a risolvere i problemi, che pure ci sono. Se riusciremo ad avere la misurazione delle performance, questa inciderà anche sulla valutazione dei dirigenti da parte dell’Organismo Indipendente di Valutazione. E’ una grande scommessa che, finalmente, bisognerà vincere: e posso assicurare che non sono solito mollare la presa”.

“Sono contenta di questo primo risultato – dichiara Giannaserena Franzè (Fp Cgil)– e con la prossima riunione ci dovrebbe essere la fumata bianca. I lavoratori non devono perdere niente rispetto a ciò che percepivano sino al 31 dicembre scorso. Certo, il comune di Benevento ha bisogno di un sistema di regole che misuri la produttività di ogni singolo lavoratore, ma le performance devono essere misurate con criteri oggettivi”.

Benevento, 1 giugno 2018.

Ufficio stampa Uil Benevento

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.