I maialini vietnamiti sequestrati al mercatino delle pulci di Casagiove SONO SALVI, non saranno abbattuti

0 1.159

CASAGIOVE (CASERTA) – I nostri affezionati lettori ricorderanno sicuramente la vicenda dei due maialini vietnamiti che vennero sequestrati durante il blitz della fiamme gialle al mercatino delle “pulci” di Casagiove, in provincia di Caserta.

Ebbene, dopo un lungo e sudato braccio di ferro tra il Comune di Casagiove e l‘Asl di Caserta, i due maialini saranno destinati in una fattoria didattica dove allieteranno ed incuriosiranno i giovani alunni della nostra provincia. Si tratta di un vero e proprio sospiro di sollievo in quanto per l’Asl casertana i due esemplari, essendo di dubbia provenienza, dovevano essere abbattuti. Ad opporsi a questo provvedimento è stata proprio l’amministrazione casagiovese con il sindaco Corsale e l’assessora delegata alla tutela degli animali Mariella Sapone.

“Quando si lavora in sinergia, istituzioni e privati, il lieto fine c’è – ha dichiarato la Sapone con un post su Facebook – Bisogna applicarlo in ogni campo, lasciando da parte lamentele social e impegnandosi sul serio. Chi ama, ama e basta, chi ama e distingue tra razze, genere e separa gli uomini dagli animali, non ha mai iniziato a farlo. Grazie al Sindaco Corsale che mi ha supportato da subito, al Settore Veterinario regionale, all’ASL Caserta. In ultimo, ma non ultimo, ringrazio Alessandra Pratticò, Garante per la Tutela degli Animali, che tre mesi fa, riuscì ad ottenere in poco tempo la disponibilità della “Nuovo Village Dog s.r.l.”, rappresentata da Simona Giannattasio, per una sistemazione provvisoria di entrambi gli animali”.

Il nostro plauso va sicuramente agli amministratori che si sono battuti affinché per una volta il buon senso prevalesse sulla burocrazia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.