Giornata del veicolo d’epoca al Musa di Benevento

0 634

Il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci ha partecipato alla “Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca”, indetta nel Sannio dall’Automotoclub Storico Antico Sannio (Asas), presso il Musa (Museo della Tecnica e del Lavoro in Agricoltura), polo della rete museale della Provincia in Piano Cappelle di Benevento.

La “Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca, che ha avuto il patrocinio del Comune e della Pro loco Samnium di Benevento, ha dichiarato Ricci nel suo intervento dal tavolo dei relatori pessola Sala Avolio del Musa, è un momento importante per sottolineare l’importanza delle macchine nella crescita della società e nello sviluppo dell’agricoltura, sebbene alle origini tale utilizzo fosse considerato come un castigo a ragione dei numerosi incidenti sul lavoro che causavano.

“Le macchine costituivano un potere diabolico”, ha ricordato Ricci: “esse rappresentavano una sorta di peccato, per cui all’uso delle macchine corrispondeva un raccolto scarso. Nelle zone interne del Sud le macchine hanno avuto un riflesso chiaro e concreto di segno negativo. Il Sannio ha trovato avuto più difficoltà delle altre a progredire ed estirpare il pregiudizio è stato difficile: dunque, stiamo pagando ancora oggi un ritardo atavico, probabilmente collegato anche alla condizione storica di essere stata una città papalina. Il Sannio è giunto in ritardo a concepire l’idea secondo la quale la tecnologia può contribuire a migliorare le condizioni di vita dell’uomo e a potenziare le capacità di superare le difficoltà”.

Il Presidente della Provincia ha quindi sottolineato di aver voluto portare all’Automotoclub Storico Antico Sannio non un saluto formale, quanto invece presentare agli Organizzatori il proprio compiacimento per un’iniziativa, finalizzata alla conservazione della memoria e del patrimonio culturale e storico. Proprio per questo, Ricci ha ribadito di aver sempre risposto in maniera positiva alle richieste rivoltegli in questi anni o per l’utilizzo della Rocca o come in questo caso per l’utilizzo di questa splendida realizzazione della Provincia: il MUSA.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Ho letto e accetto Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.