Successo per “Roseto Opera Prima” il festival che premia gli esordienti del cinema italiano

0 81

Si è concluso con grandissimo successo “Roseto Opera Prima”, il festival cinematografico ideato dal regista Tonino Valerii, in collaborazione con Mario Giunco, che si èsvolto a Roseto degli Abbruzzi dal 16 al 21 Luglio. La kermesse, dedicata ai registi esordienti del cinema italiano, è giunta alla XXIV edizione ed è inserita tra gli eventi istituzionali più prestigiosi del cartellone estivo 2019. Sei sono state le serate programmate nel calendario della manifestazione, magistralmente condotta da Emanuela Tittocchia, attrice e presentatrice, volto mediaset che ha appena comcluso una stagione densa di progetti.

Fortemente voluta dall’amministrazione comunale di Roseto degli Abruzzi, questa edizione è stata innovativa rispetto alle precedenti, elevando a livello nazionale la comunicazione e il brand della città. Tanti sono stati i volti noti del mondo del cinema e della TV che si sono alternati sul palco: Walter Veltroni, Mariella Nava, Sandra Milo, Paolo Ruffini, Ilenia Pastorelli, Barbara Chiappini, Domenico Fortunato, Claudio Gioè, Antonio Gerardi, Carmen Russo, Enzo Paolo Turchi, Enzo Salvi, Pino Calabrese, Rosario Terranova, Francesca Giordano, Angela Prudenzi, Rino Jupiter, il Mago Heldin e molti altri. L’inviato in platea era Roberto Manzoni. Cinque i film in concorso: “C’è tempo” di Walter Veltroni, “Bene ma non benissimo” di Francesco Mandelli, “Wine to love” di Domenico Forunato, “Detective per caso” di Giorgio Romano e “Hotel Gagarin” di Simone Spada.

I film sono stati selezionati in modo tale da garantire una pluralità di genere. Ha trionfato l’ottima pellicola di Simone Spada. Fuori concorso è stato proiettato il film “Up & Down” di Paolo Ruffini. Organizzatori impeccabili Williams Di Liberatore, Monica La Padula e Raffaella De Gregorio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.