D’Angelo: La procedura per l’adozione delle aiuole è illegittima. Corsale la ritiri e la riattivi in maniera corrispondente alla legge

0 137

CASAGIOVE (CASERTA). Sulla vicenda del progetto “adotta un’aiuola” per il quale il gruppo Casagiove nel Cuore ha depositato una richiesta di annullamento é intervenuto a mezzo stampa il sindaco Corsale scagliandosi contro le opposizioni.
Non tarda ad arrivare la replica di Casagiove nel Cuore con Danilo D’Angelo: “purtroppo per i cittadini di Casagiove dobbiamo constatare che il primo cittadino ha un concetto di legalità totalmente opposto a quello necessario per guidare una Comunità come la nostra. Bolla come illegittima una scelta libera e proceduralmente ineccepibile come il passaggio all’opposizione di alcuni consiglieri, e nulla dice, invece, sulla evidente illegittimità di un bando – quello per l’adozione delle aiuole – fatto con i piedi. Le procedure vanno rispettate per permettere a chi ne ha volontà di prendersi cura davvero del verde pubblico della nostra Città. Attivando una procedura illegittima, infatti, si evidenzia la volontà di non far partire davvero il progetto. Cosa che, invece, noi vogliamo perché amiamo Casagiove e la vogliamo veramente pulita e decorosa. Quindi, invece di sbraitare tradendo il suo nervosismo per essere stato smascherato, prenda atto di quanto da noi denunciato, ritiri la procedura e, se é in grado, la riattivi in maniera corrispondente alla legge. Così davvero chi ha voglia potrà serenamente prendersi cura del decoro della nostra Città senza rischiare di essere bloccato”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.